Missione compiuta per l'Irtet Casapulla che batte la Felix ed affronterà Cercola ai playout

Felix Napoli – Irtet Bk Casapulla 39-57

FELIX NAPOLI

Miladinovic 4, Crescenzi, Benevento 8, Iorio 1, Razic S. 9, Ferrigno 3, Botta 2, Erra 13, Pergolese. All. Prestisimone

 

IRTET CASAPULLA

Rossacco, Di Lorenzo 9, Mastroianni, Bonsignore 4, Guastaferro 11, D’Orta 8, Olivetti 4, Damiano 3, Nacca 4, Avella, Lillo G., D’Aiello 11. All. Monteforte

 

ABRITRI: Sabatino e Astone di Salerno.

PARZIALI: 11-9, 21-29, 30-46.

 

Missione compiuta per l’Irtet Casapulla, che espugna 39-57 il campo della Cenerentola Felix Napoli e conferma l’undicesimo posto in graduatoria che vale il fattore campo nei playout. L’avversario del primo turno sarà l’AP Cercola; nella malaugurata ipotesi di sconfitta nella seconda tornata i gialloviola del patron Renzo Lillo se la vedranno con la perdente di Monte di Procida-Felix.

Nella gara dei Salesiani la pressione è tutta sui viaggianti che dimostrano dia vere le polveri bagnate e non sempre riescono ad attaccare con efficacia il canestro. Sul versante opposto Razic ed Erra costruiscono a suon di triple il primo vantaggio, ma obiettivamente si segna col contagocce. Il quintetto casapullese si distribuisce i punti e una tripla di Guastaferro evita un allungo dei locali. Che guidano 11-9 alla prima sirena. La musica cambia nel secondo quarto, quando l’Irtet stringe le maglie in difesa e soprattutto prova a giocare molto di più in vernice. D’Aiello mette la freccia con 4 punti in fila, ma un grosso apporto, a suon di recuperi e contropiede, lo danno anche D’Orta e Nacca. I partenopei faticano a trovare la via del canestro (appena tre canestri dal campo) ed il solo Erra risulta veramente pericoloso, mentre Razic e Benevento calano. D’Aiello è una costante, mentre l’allungo che decide la sfida porta la firma di Guastaferro e Bonsignore che combinano per 8 punti portando avanti i casapullesi all’intervallo lungo sul 21-29. Il trend non muta quando si ritorna a sudare: la truppa di Francesco Monteforte ha in pugno la gara e con Guastaferro, Di Lorenzo e D’Aiello tiene a distanza il Felix. Che a dirla tutta muove per lo più il tabellone a cronometro fermo con Erra e Pergolese e solo una bomba di Razic limita la fuga ospite. Per il Casapulla +16 di fine terzo quarto è un tesoretto sufficiente ad affrontare l’ultima tranche di gara senza troppi patemi; Monteforte ruota tutti gli uomini e dà spazio anche ai giovanissimi Rossacco e Mastroianni, Olivetti e D’Aiello fanno buona guardia, mentre Nacca, Damiano e D’Orta chiudono i conti, mentre sul fronte opposto il solo Benevento produce qualcosina.

Domenica prossima al PalaNatale ci sarà gara-1 degli spareggi-salvezza contro Cercola, mentre il 9 aprile il return match in terra vesuviana. L’eventuale ‘bella’ sarà in programma invece giovedì 13 a Casapulla.

Commenta
(Visited 51 times, 1 visits today)

About The Author