Miwa Benevento, coach Annecchiarico sul turno infrasettimanale contro Salerno: "Non voglio gente appagata, mi fido dei miei ragazzi"

E’ tempo di turno infrasettimanale per la Miwa Energia Cestistica Benevento che domani (giovedì) alle ore 20 ospiterà la Hippo Basket Salerno al PalaParente. Il match, inserito nel programma della decima giornata di ritorno, fu rinviato proprio al 12 aprile su richiesta della società ospite prontamente accolta dal sodalizio sannita. Ora che il momento della palla a due è arrivato, la gara presenta un’opportunità nelle mani di entrambe. Per capitan Iarriccio e compagni l’occasione è propizia per agganciare la Pallacanestro Salerno in vetta alla classifica, mentre la Hippo con un successo raggiungerebbe l’ottava posizione che vale i play off. E’ proprio questo aspetto ad imporre ai giallorossi di mantenere alta la concentrazione, come tiene a precisare coach Bruno Annecchiarico.

“Conosco bene gli avversari, stanno vivendo un grande periodo di forma e verranno a Benevento a giocarsi praticamente tutto. Il calendario delle ultime giornate è decisamente insidioso, ma dobbiamo superare ogni ostacolo proprio come abbiamo fatto fino a questo momento. Al netto di qualche calo di tensione siamo stati molto abili e continui, mi aspetto una prestazione all’altezza”.
 
E’ ancora fresco il ricordo della splendida prestazione contro Saviano, ma quella partita a detta dell’allenatore deve essere subito messa in archivio: 
“So quali possono essere i rischi dopo una prova di quel tipo, in cui l’attacco ha fruttato quasi 100 punti e la difesa ha retto bene l’urto contro una squadra di alta classifica. Ora però dobbiamo fare in modo di non sentirci svuotati e appagati. Non vogliamo in alcun modo consegnare il primo posto alla Pallacanestro Salerno con facilità. Se loro saranno bravi a vincerle tutte, ci complimenteremo, ma mi darebbe molto fastidio se non riuscissimo a sfruttare eventuali passi falsi. Voglio l’en plein e i ragazzi lo sanno. Mi fido ciecamente di loro”.
La nuova formula del campionato consente a tutte di sognare un “posto in paradiso”, considerando che superando il primo turno dei play off si accede automaticamente alla C Silver: 
“Questa può essere una bella trappola. Anche chi si piazza all’ottavo posto, pur vantando un roster meno competitivo, ha l’occasione di giocarsi il tutto per tutto nelle gare del primo turno. Le sorprese, anche nel basket, sono sempre dietro l’angolo. E proprio per questo non mi fido affatto di squadre come la Hippo Salerno. La fame di arrivare all’ottavo posto farà trovare loro degli stimoli supplementari, dovremo stare molto attenti”.
Commenta
(Visited 35 times, 1 visits today)

About The Author

Roberto Castaldo dr Roberto Castaldo (www.robertocastaldo.coach)Allenatore Nazionale ed ex atleta di basket. Al suo attivo diversi campionati vinti dal 1998 al 2014 (2012 Record di vittorie consecutive a Maddaloni, Serie C). Dal 2000 al 2012 membro della commissione allenatori provincia di Napoli. Dal 2004 al 2008 assistente ai raduni delle nazionali giovanili. Imprenditore 40enne, Fondatore della 4 M.A.N. Consulting srl (www.4mancons.it), Società di consulenza specializzata in Performance Management per le PMI. Laurea in Economia ad indirizzo Matematico-Statistico, MBA in HR. Trainer, Formatore e Coach internazionale sui temi: Leadership, Team Building, Sales, Coaching, Metodologia Didattica e processi di apprendimento con le Neuroscienze. Autore di diversi titoli in tema management oggi direttore didattico di Coach Italy - Prima Accademia di Business e Sport Coaching (www.coachitaly.it).