Miwa Benevento, coach Annechiarico: " Con Caserta ottima partita, ci è mancata la lucidità nel finale. Bisognerà affrontare Venafro con la giusta attenzione."

Dopo la partita persa nel finale contro il New Basket Caserta, la Miwa Benevento si è rimessa al lavoro questa settimana per preparare il match contro il Basket Venafro del prossimo weekend. Coach Bruno Annechiarico, in esclusiva per TuttoBasket, ha parlato dell’ottima prestazione dei suoi contro i casertani e dei nuovi innesti Rusciano e Desiato, fondamentali per rinforzare il suo roster.

– Una partita persa al fotofinish quella contro NewBasket Caserta, dove i suoi ragazzi hanno sfoderato una grandissima prestazione. Cosa ha visto di positivo nella partita contro la prima della classe?

“Bella partita contro una grande squadra, la migliore squadra del campionato che finora è ancora imbattuta. Inutile annoverare i grandi giocatori di cui dispongono nel roster. Mi sembra giusto e doveroso sottolineare che abbiamo fatto una buona prestazione contro la miglior difesa del campionato. Sono soddisfatto del risultato, la lucidità è forse l’unica cosa che ci è mancata. A 15 secondi dalla fine eravamo sotto di due, magari con un pò di concentrazione in più l’avremmo portata a casa. Ad un certo punto della partita eravamo sotto di 9, abbiamo dimostrato la veemenza giusta che ci appartiene per andare a riprendere gli avversari. Tutto questo mi fa ben sperare per il prosieguo del campionato.”

– La società ha deciso di voler rendere ancora più competitiva la squadra con gli acquisti di Rusciano e Desiato, quest’ultimo appena arrivato. Come questi due innesti andranno ad incidere sul vostro cammino?

“Il campionato è molto competitivo. Noi ad inizio anno abbiamo seguito una strategia precisa che poi per alcuni inconvenienti non ha funzionato. Alcuni giocatori ci hanno dovuto lasciare per motivi personali, ma la società è stata pronta ad approfittare di alcune situazioni che potevano verificarsi.  Siamo stati tempestivi  a portare in squadra Rusciano e Desiato, andando a  puntellare due  settori dove eravamo carenti. Prima dell’arrivo di Rusciano eravamo deboli perché Cavallaro e Falzarano non sono dei numeri cinque veri e propri. Per quanto riguarda la cabina di regia, Greco si è adattato in un ruolo che fondamentalmente non è il suo. Con loro due presumiamo di aver costruito un roster molto competitivo e credo che nelle prossime partite risaliremo. Ringrazio la società che crede in queste progetto e ci investe davvero molto. L’obiettivo principale della società è appassionare la città alla pallacanestro e credo che ci stia riuscendo: domenica scorsa in contemporanea con noi c’era il match di coppa Italia di calcio tra Benevento ed Inter, il palazzetto era pieno. Con il roster che abbiamo costruito  vogliamo portare a casa gente e risultati, questo è ciò che ci interessa.”

– Il prossimo avversario che dovrete affrontare è il Basket Venafro, squadra che occupa il penultimo posto in campionato ma che è in netta risalita. Quali sono i punti che la Miwa dovrà essere brava a colpire per portare la partita in terra sannita? Quali sono i giocatori avversari da tenere sotto controllo?

“Li ho seguiti e studiati dopo aver visto la partita contro Cava De’ Tirreni di due settimane fa, bisogna dire che se la sono giocata fino alla fine.  La settimana scorsa hanno vinto a Nocera contro una squadra che non è certamente l’ultima  forza del campionato. Per esperienza io temo tutti, nessuna partita va affrontata in maniera diversa dalle altre. La loro è una buona squadra: Liburdi è un signor giocatore, ha grande esperienza e qualità per la categoria, inoltre c’è Raffaele Minchella che è un giocatore di grande spessore in cabina di regia. Giocatori di questo calibro, aggiunti ai loro giovani, non ci permettono di sottovalutarli. Alla luce del campionato che vogliamo fare, non dobbiamo lasciare nulla al caso. Il recupero di Minchella che sa guidare bene la squadra e l’entusiasmo che hanno accumulato nelle ultime uscite, sono i fattori determinanti a cui dovremo prestare più attenzione.”

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author

Matteo Del Basso Matteo Del Basso, Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Salerno ed iscritto alla magistrale in Corporate and Communication dello stesso Ateneo, appassionato di sport ma soprattutto di pallacanestro. Collaboratore negli scorsi anni per NBA24 e attualmente per SalernoGranata.it.