Miwa Benevento, nuove divise, grandi ambizioni...e l'ufficialità di Pietro Credendino

A pochi giorni dall’esordio interno in campionato contro il Basket Venafro la Miwa Energia Cestistica Benevento ha presentato ufficialmente il suo progetto e le nuove divise che caratterizzeranno il cammino nel torneo di serie C Silver.
Nella serata che ha avuto luogo presso il locale ‘Play‘ di contrada Piano Cappelle l’amministratore delegato Michele Zullo, il coach della prima squadra, Bruno Annecchiarico e il capitano Pietro Iarriccio hanno parlato della nuova stagione e di quelle che sono le ambizioni future del club.
“Cosa mi aspetto da quest’anno? Quello che mi aspettavo dalla scorsa stagione – ha dichiarato Zullo -. Mi aspetto cioè una crescita continua, costante e formativa per noi in quanto società e per la squadra che scende in campo. Siamo migliorati nell’organigramma e nel roster, lo faremo anche a livello giovanile e spero presto anche sulla logistica. La società è composta da diversi uomini che lavorano nell’ombra, primo fra tutti mio padre Pasquale che è il presidente e che tanto si sta prodigando nel progetto. Non stiamo riscontrando una grande risposta dall’amministrazione, ma abbiamo talmente tanta voglia di fare che sono sicuro che supereremo ogni ostacolo da soli. Tra non molto avremo una nuova casa, servirà pazienza ma da quel momento in poi la strada sarà in discesa”.
Bruno Annecchiarico ha commentato con entusiasmo e approvazione le parole di Zullo: “Il progetto della Miwa è una autentica manna dal cielo per il basket nella città di Benevento. La famiglia Zullo rilevando la società non ha solo garantito continuità alla Cestistica, ma ha lanciato una grande sfida che ci responsabilizza tutti. Siamo orgogliosi di vestire questa maglia per rappresentare qualcosa di simile. La squadra c’è, lotterà per stare ai vertici di un campionato che si preannuncia livellato verso l’alto, dunque sarà molto complicato”.
Il capitano Pietro Iarriccio si è invece soffermato sull’aspetto legato al gruppo: “Lo spogliatoio è già molto unito. Lo scorso anno abbiamo fatto del gruppo la nostra arma in più e credo proprio che anche quest’anno sarà così. I nuovi arrivi ci daranno una grande mano in campo ma anche al di fuori perché sono ottimi ragazzi che sanno benissimo quanto è importante restare uniti”.
Insieme alle divise, una di colore grigio chiaro con dettagli blu e l’altra di colore blu scuro, è stato dunque ufficializzato anche l’ingaggio di Pietro Credendino, ala piccola classe ’83 di Benevento: “Metto la mia esperienza a disposizione della squadra. Un progetto del genere è stimolante per chiunque, non vedo l’ora di dare il mio contributo già a partire dalla sfida contro Venafro di domenica. Conoscevo già gran parte dei giocatori, da venti giorni mi alleno con loro, sono elementi di sicura affidabilità. Dove potremo arrivare non so, perché bisognerà anche vedere quanto sono attrezzate le avversarie, ma ci divertiremo e faremo di tutto per attirare al palazzetto sempre più persone”.
Ufficio Stampa Miwa Energia Cestistica Benevento
Commenta
(Visited 149 times, 1 visits today)

About The Author

Carmine Lione Carmine Lione è uno scrittore e giornalista freelance, laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Attualmente iscritto al Corso di Laurea in “Lingue e Culture Straniere” presso l'Ateneo di cui sopra, ha collaborato con varie testate giornalistiche, tra cui zerottonove.it. Ha ricoperto l'incarico di Capo Addetto Stampa della società cestistica Polisportiva Battipagliese ed attualmente presta la sua voce per le telecronache del Basket Bellizzi in onda su LiraTv e del Salernum Baronissi per l'emittente SeiTv. Per quanto concerne la scrittura, nel corso della sua esperienza artistica, ha pubblicato due opere: “Tempi Moderni”, raccolta di racconti edita dalla casa editrice Gruppo Albatros Il Filo e “Luce al neon”, primo romanzo autopubblicato.