Mola New Basket, a Vieste per una reazione d'orgoglio

Due trasferte all’orizzonte, due prove davvero dure per una squadra che da tre turni ha interrotto il proprio cammino di punti in campionato. Si comincia con Vieste, avversario da 18 punti, due punti in più dei nostri ragazzi, senza dubbio roster rivelazione in positivo.

Anche i garganici però sono reduci da due stop consecutivi, nonostante la grande vena realizzativa di un giocatore importante come Vranjkovic (19) punti per allacciata di scarpe, nella top ten dei realizzatori della C Gold. Occhio a due tra i migliori assist Man della lega come Monier (6) e Compagnoni (4), mentre e’ Ordine la pedina deputata alla raccolta di rimbalzi (7,47 per incontro). Seconda miglior difesa per la squadra guidata da coach Ciociola, 72.1 punti concessi per incontro, 75 quelli messi a segno, mentre c’è da segnalare l’involuzione in fatto di canestri per la MNB, passata da una media di 86 punti per partita fino alla conclusione del girone di andata ad una di poco superiore ai 70 punti nelle prime sette giornate del girone di ritorno.

C’è da tornare a sfoggiare quella spensieratezza ed incoscienza positiva mostrate in più occasioni durante la stagione. Come dopo Francavilla che aveva segnato la seconda sconfitta dopo due giornate, quando abbiamo dimostrato di scrollarci di dosso la negatività iniziale andando a vincere contro Castellaneta nella gara con più punti dell’intero campionato. Punteremo a fare lo stesso a Vieste sapendo di affrontare un avversario che concede davvero poco, una reazione d’orgoglio è quello che ci si attende da Preite e compagni.

Salutiamo per questa stagione e facciamo al contempo un grande in bocca al lupo a Marco Stimolo che in questa settimana passa in prestito al Ruvo in serie B, una opportunità ed una esperienza importante per l’ulteriore crescita di questo classe 2000, prodotto del nostro vivaio.

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.