Trasferta a Moncalieri per l'Etrusca San Miniato, Barsotti carica i suoi

E’ appena finito il tour de force, che ha visto in otto giorni la squadra di coach Barsotti incrociare le spade con Pavia, Cecina ed Empoli, che subito l’Etrusca è chiamata ad una nuova sfida lontana dalla Toscana, nella trasferta di Moncalieri di sabato 11 novembre alle ore 21. C’è chiaramente grande soddisfazione nell’ambiente sanminiatese per i risultati ottenuti nell’ultima settimana; infatti la squadra, anche se non è riuscita a tornare a casa con due punti dalla difficilissima trasferta di Pavia, è riuscita a fare bottino pieno negli scontri con Cecina ed Empoli, volando così ad otto punti in classifica dopo sette turni, con ben due vittorie in trasferta. Quella di Moncalieri diventa quindi un’ulteriore opportunità per continuare la corsa in classifica: la squadra piemontese,allenata da coach Spanu, naviga nella fascia bassa della classifica, con due punti conquistati, dopo la rocambolesca vittoria dopo un supplementare sul campo di Sangiorgese. Nonostante la posizione in campionato Moncalieri sta giocando un campionato in grande crescita, con un roster giovane, che dopo le difficoltà delle prime giornate, stra trovando i propri equilibri, in un girone dall’alto tasso tecnico, come appunto il girone A della B nazionale. La squadra è composta da tanti ragazzi giovani di prospettiva, come il lungo Emmanuel Enihe, giocatore dotato di grandissimo atletismo, che, con i suoi 9,4 punti a partita, è il top scorer della squadra; sugli esterni i giocatori più rappresentativi sono il play Guglielmo De Ros, classe 1998 e tanta qualità in campo, e Alessandro Buffo, classe 1999 e nel giro delle nazionali giovanili. Con un po’ di esperienza in più, troviamo il tiratore classe 1996 Gian Marco Ianuale, che sta viaggiando da inizio stagione con il 38% da tre, e il lungo Fabio Delvecchio, classe 1994, in entrata nella squadra piemontese dopo l’ultima stagione a Isernia. Al di là dei numeri Moncalieri è una squadra che gioca un basket “coraggioso”, con attacchi ad alta intensità e difese tattiche, che obbligano gli avversari a tanti tiri fuori ritmo e a bassa percentuale; una partita complessa quindi per i ragazzi di coach Barsotti, che dovranno avere il giusto approccio alla gara, per conquistare i due punti in palio. “Moncalieri è un ostacolo molto più difficile di quello che la classifica rappresenta” le prime parole di presentazione di coach Federico Barsotti “Sono una squadra molto giovane, che stra crescendo gara dopo gara, infatti nelle ultime giornate sono riusciti a vincere a Sangiorgio e hanno sfiorato l’impresa con Pavia. Il loro roster è composto da ragazzi giovani, ma di assoluto talento, con tante presenze nella nostra nazionale giovanile e un livello di fisicità e atletismo altissimo. La partita diventa dunque un banco di prova interessante per noi: dobbiamo avere la forza di andare a Moncalieri e giocare una partita di grande intensità mentale. L’intensità mentale e la continuità nell’arco della partita sono le nostre caratteristiche migliori che potranno fare la differenza, contro una squadra più inesperta, che può avere passaggi a vuoto durante la gara, che noi dovremmo essere bravissimi a punire.”.

Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author