Monica Lanzi saluta il Geas dopo 7 anni d’oro “Anni e ricordi incancellabili: ne sono fiera”

Definire Monica Lanzi una colonna del vivaio del Geas potrebbe perfino essere poco: 7 anni intensi, ricchi di successi e di insegnamenti. Il bellissimo viaggio in rossonero si conclude qui: l’allenatrice e insegnante di Educazione Fisica in un liceo Psico-Pedagogico ha infatti deciso di interrompere la sua avventura a Sesto. Doveroso tributare a Monica il giusto saluto e ringraziamento per il grandissimo lavoro svolto in quello che, negli ultimi anni, si è confermato il vivaio più vincente della pallacanestro femminile. A Lanzi il merito di tanti successi, ma non solo: è stata infatti lei a convincere Cinzia Zanotti, attuale coach della prima squadra, a intraprendere la carriera di allenatrice. Tra Monica e Cinzia è nata da subito anche una grande amicizia, oltre a una proficua collaborazione che ha portato l’una ad essere spesso la vice dell’altra nei vari successi delle selezioni giovanili Geas. “Dopo 7 anni bellissimi e intensi – commenta Monica – ho deciso di cambiare e di fermarmi un attimo. Allenare, anche se a livello giovanile, in una società importante come il Geas comporta davvero tanti impegni e, per varie ragioni, ho deciso di rallentare un po’ la mia attività. Non so bene cosa farò, oltre al mio lavoro di insegnante: potrei allenare da qualche altra parte, o cambiare addirittura sport. Dovrò pensarci, di sicuro il ricordo di questi anni sarà incancellabile. Il legame col Geas va ben oltre lo sport: in questi anni ho allenato e cresciuto tantissime ragazze, alcune delle quali ora ad alto livello dopo aver vissuto con me gli anni delle prime selezioni giovanili, e di questo sono molto fiera. Sono legatissima a tutto e a tutti, in particolare a Cinzia. Dire che come allenatrice l’ho scoperta io è certamente troppo, ma è vero che l’ho invogliata a provare a sedersi in panchina, cosa che poi ha fatto nascere una bellissima amicizia, che va oltre il parquet. Cinzia è una vincente, basta vedere dove è arrivata, e merita tanto successo per l’allenatrice e la persona che è”. Proprio a Cinzia Zanotti il compito di salutare la collega, e amica: “Monica è stata importantissima per la mia crescita come allenatrice e oltre a questo è stata per me una sicurezza anche nei momenti difficili. Dal parquet è nata una grande rapporto umano, che resta e resterà la cosa più importante. Monica ha fatto tanto per il Geas e per le nostre ragazze, il suo lavoro tecnico e umano è stato davvero inestimabile”. Lanzi ha chiuso col Geas nel modo migliore, ovvero vincendo il campionato regionale con l’Under 14 nella stagione appena conclusa: “Il successo dell’U14 è sicuramente uno dei momenti più belli vissuti al Geas, abbiamo vinto con un gruppo molto giovane e abbiamo chiuso il cerchio di un percorso iniziato tutte insieme. Ricordo anche un altro momento, ovvero lo scudetto Under 17 a Cesenatico nel 2012, quando fui vice di Cinzia: durante le finali avevamo affrontato mille difficoltà, ma con grinta e cuore avevamo vinto una soffertissima finale con la Reyer. Un momento indimenticabile”. Il presidente Mario Mazzoleni saluta così una collaboratrice preziosa: “In questi anni ho apprezzato, oltre le doti tecniche, la grande umanità e la forza dell’educatrice. Monica ha dato al nostro vivaio e a ogni singola ragazza del Geas l’opportunita di crescere e di dare valore all’esperienza sportiva. Un grazie di cuore e un arrivederci alla tifosa Monica” A Monica, da tutto il Geas, un grandissimo ‘in bocca al lupo’ per tutto e soprattutto un enorme grazie!

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author