Monsummano osso durissimo per un'Auxilium Cus Torino ancora in emergenza

I toscani del Monsummano arrivano alla Panetti (sabato 28 novembre, ore 20.30), reduci dal netto successo casalingo, frutto di una più che valida prestazione di squadra, contro il fanalino di coda Trecate.
‘Gli attuali sei punti in classifica non rispecchiano appieno il valore dei nostri avversari – dice Alessandro Porcella – vice allenatore dell’Auxilium CUS -. Quasi tutte le gare che finora i termali hanno perso si risolte nel finale, come quella contro la capolista Cecina, chiusa sotto di sole 3 lunghezze’.
Dal punto di vista tecnico, il Monsummano è squadra con un'identità ben precisa: ‘La caratteristica migliore è la difesa arcigna ed intensa, che genera cambi difensivi in numerose situazioni e ripartenze rapide in contropiede, spinte dagli esterni Tempestini, Tommei, Maggiotto e Scarone’.
Il quartetto degli esterni è di assoluta qualità tecnica e l'abilità al tiro di tutto rispetto: ‘A conferma – aggiunge Porcella - basta dire che al momento i termali tirano da 3 punti con percentuali che vanno dal 30% di Maggiotto al 48% di Tempestini. A tutto questo si aggiunge sotto canestro la solidità e il dinamismo di Sgobba, miglior realizzatore della squadra’.
L’Auxilium CUS non potrà opporvi la migliore formazione, visto che alle assenze di lungo termine di Calabrese, Motta e Marco Bianco, si aggiungeranno quelle di Maino e Pappalardo, già out nella trasferta di domenica scorsa a Rimini. E pure la presenza di Blotto, colpito duro durante una partita di Under 20, è in forte dubbio. Recuperato invece Russano, assente in Romagna.
Per l’occasione, come già capitato in precedenti impegni stagionali, la Società concederà l’ingresso gratuito a tutti gli appassionati che vorranno assistere all’incontro.
Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author