Montecatini, la Fabiani chiude il girone d'andata contro Empoli

La Fabiani chiuderà il suo girone di andata domenica al Palaterme (ore 18), ospitando la Use Computer Gross Empoli. L’obiettivo dei ragazzi di coach Campanella è quello di ritrovare la vittoria dopo le due sconfitte consecutive in trasferta a Moncalieri e a Firenze, chiudendo la prima fase con un bottino di 16 punti che all’inizio del campionato sarebbe stato ampiamente sottoscrivibile.

Empoli arriva al Palaterme sulla scia di un girone di andata fin qui molto positivo, che l’ha tenuta fino a mercoledi scorso in corsa per la qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia. Il coach della squadra empolese è Giovanni Bassi, ex coach di Bottegone, da due stagioni sulla panchina dell’Use. La squadra appare solida e ben coperta in tutti i ruoli. Il top scorer è il lungo Michele Bei, giocatore determinante per le sorti della squadra e che viaggia a 12,1 punti di media e 5,8 rimbalzi, probabilmente uno dei lunghi più efficaci del girone. A ruota seguono lo storico playmaker Mariotti, 11,2 punti e tanta verve ed esperienza sui due lati del campo, e la guardia Mascagni, giocatore poliedrico capace di essere pericoloso da fuori e in penetrazione. Una vecchia conoscenza, approdato quest’anno a Empoli, è il tiratore Pippo Giannini, che si è fatto conoscere al basket di B con la maglia di Bottegone e che ha deciso di seguire il suo ex coach. Da non sottovalutare l’impatto tecnico ed emotivo di giocatori come Terrosi (pericoloso da tre punti ma che sta tirando decisamente male), la solida ala pivot Sesoldi e il tuttofare Marusic. In trasferta fino a questo momento la squadra di Bassi ha collezionato tre vittorie e 4 sconfitte, ma dopo un ottimo inizio (tre blitz consecutivi contro Fiorentina, Omegna e Piombino) sono arrivate 4 sconfitte consecutive, e la striscia perdente è ancora aperta. Prima della partita la società rossoblù onorerà nel miglior modo possibile la memoria di Stefano Ranuzzi: i ragazzi classe 1972 da lui portati alle finali nazionali nel 1986 consegneranno una foto ricordo alla famiglia dell’ex capitano e allenatore rossoblù, scomparso il 28 dicembre scorso a 62 anni, mentre poco prima della palla a due verrà osservato un minuto di raccoglimento.

Commenta
(Visited 25 times, 1 visits today)

About The Author