Montecatini fa l'impresa, fermata la capolista Omegna

Per fermare la capolista ci voleva un’impresa, e l’impresa è arrivata. La Fabiani schianta la resistenza della Paffoni  e piazza un altro mattoncino sulla lunga strada verso la salvezza e i playoff (73-68), superando nel finale la corazzata, un po’ ammaccata, di Ghizzinardi e ottenendo una preziosissima vittoria. Prestazione di grande agonismo e determinazione dei ragazzi di coach Campanella, che hanno costretto la capolista a soffrire specialmente nella ripresa, limitando le folate di Gasparin e Arrigoni. I piemontesi si presentano al Palaterme con le previste assenze di Simoncelli, Gurini e Corral, ma l’inizio di Gasparin (8 punti filati) non lo fa notare. La Fabiani si mette subito a difendere forte, Meini e Circosta ricuciono il primo strappo ma da fuori la Paffoni è letale, e le triple di Fratto e Dagnello stampano la parità al 10′ (16-16). Il temuto Arrigoni non trova spazi in area e per limitarlo ulteriormente i rossoblù passano a zona, ma qui sale in cattedra Sebastiano Bianchi, che piazza 14 punti in 10′ del secondo quarto permettendo ai suoi di comandare il punteggio (30-36 all’intervallo). La ripresa inizia nel modo peggiore per la Fabiani, i piemontesi provano la fuga con le triple di Gasparin e del nuovo entrato Perez (34-44), e tutto sembra voltarsi al peggio i rossoblù cambiano faccia. Circosta e Caroli firmano il 5-0, Stanzani schiaccia per il -3 che infiamma il Palaterme. Una mini rimonta che innesca il break di 20-7 con cui Montecatini ribalta la gara, fino a ritrovarsi sul 59-52 all’inizio dell’ultimo quarto. Tommaso Bianchi fa e disfa, Omegna non molla e ancora Gasparin con Fratto riportano la capolista a -2 (61-59). Qui irrompe Stanzani: il giovane pivot segna 6 punti filati portando i rossoblù al massimo vantaggio (67-59 al 37’), grazie anche ad una difesa che complica non poco i piani di Omegna. Montecatini però non la chiude, Villa e Dagnello non si arrendono e a 15” dalla fine Arrigoni ha in mano i tre liberi per pareggiare sul 69-66, ma ne segna solo due; sull’azione successiva lo stesso Arrigoni fa fallo su Petrucci, che dalla lunetta non trema e disegna il +3 (71-68). Il tentativo disperato di Gasparin dalla lunga non va a segno e l’antisportivo su Tabbi fa esplodere il Palaterme.

FABIANI – Caroli 11, Circosta 17, Meini 15, Del Frate, Petrucci 8, Bianchi 6, Tabbi 2, Stanzani 14, Pellegrini ne, Ruggiero ne. All.: Campanella.

PAFFONI – Perez 8, Dagnello 8, Fratto 9, Villa 5, Gasparin 18, Arrigoni 6, Bianchi S. 14, Bianchi A., Realini ne, Barberis ne. All.: Ghizzinardi.

ARBITRI – Zangrando e Secchieri.

PARZIALI: 16-16, 30-36, 56-52.

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author