Montegranaro la prima promossa in A2: battuta Bergamo 64-74

CO.MARK BERGAMO – XL EXTRALIGHT MONTEGRANARO 64-74
(13-24, 30-41; 50-54)

MONTECATINI – La prima sfida di Montecatini vede vincere con merito la Poderosa Montegranaro. Decisivo, per la squadra di Ceccarelli, il vantaggio accumulato nel primo tempo. La rimonta di cuore di Bergamo non basta: più freddi i marchigiani, nel finale, che conquistano la prima delle tre promozioni in palio.

I lombardi schierano Panni, Chiarello Cazzolato, Berti e Pullazi. Coach Ceccarelli risponde con Rivali, Di Viccaro, Gueye, Broglia e Dip. I primi cento secondi sono di studio, tra le due squadre: a rompere gli indugi è Gueye dall’arco. Le fasi iniziali sono un continuo botta e risposta: Panni segna la tripla dell’immediato pareggio. Al gioco da tre punti di Berti, corrisponde quello di Rivali dall’altro lato (8-9). La Co.Mark trova il sorpasso grazie al contropiede di Panni, sul sapiente anticipo di Pullazi. Poi la Poderosa si scuote. Broglia e Dip diventano un’enigma insolubile per la difesa bergamasca, che se li vede arrivare da ogni lato. Il gioco da tre punti del numero 18 costringe Ciocca a chiamare il timeout, con i marchigiani avanti di 9 (10-19). Milani interrompe l’emorragia con la tripla del 13-21, ma l’ultima parola è sempre di Montegranaro, con i due punti in contropiede di Diomede e il libero di Rivali.
Nel secondo periodo, l’Extralight spicca il volo. La tripla di Pullazi, per Bergamo, non ha continuità: Rizzitiello è ispiratissimo dalla lunga distanza e le sue tre conclusioni consecutive fissano il punteggio sul 19-33. Bastone, che si è distinto in difesa in diverse occasioni su Broglia, si sblocca anche nell’altra metà campo, ma Gueye con un’altra tripla ricaccia indietro i lombardi (21-37). Milani prova ad invertire l’inerzia della gara con un gran tiro costruito dal palleggio, ma Rivali risponde puntuale. Chiariello va a segno in avvicinamento e Pullazi dalla lunetta e con una tripla riduce lo svantaggio sul -11 (30-41), con cui si chiuderà il primo tempo.

Bergamo pare rientrare col giusto piglio, ma è sempre Montegranaro a condurre la partita. Quattro punti di Dip in apertura portano a 15 le lunghezze di vantaggio dei pugliesi. La Co.Mark si affida a Pullazi e Milani per rimanere aggrappata alla sfida: i canestri dei due accorciano le distanze sul 38-47 e rimettono ufficialmente in partita la squadra di Ciocca. L’arresto e tiro di Rizzitiello ristabilisce la doppia cifra, ma solo per pochi secondi: Cazzolato e Milani con due triple fanno impazzire i i tifosi presenti e Bergamo si porta sul -4 (45-49). La rimonta prosegue con il tiro da tre di Lauwers per il 48-50, ma Dip si fa valere nel pitturato e ridà ossigeno ai suoi. Nessuna delle due ha intenzione di cedere: Chiarello si libera con maestria di Broglia e segna, Rizzitiello pesca un tiro impossibile in equilibrio precario. La preghiera di Rivali sulla sirena non entra e il terzo quarto si chiude sul 50-54.
Cazzolato apre le marcature nell’ultimo periodo, ma Diomede da tre mantiene Bergamo a distanza di sicurezza (52-57). Rizzitiello sempre dall’arco va a segno: la Co.Mark accusa il colpo, Lauwers trova solo il ferro e Broglia dall’altro lato è lesto a siglare da sotto il +10 (52-62). Chiarello ferma il parziale avversario con un ottimo pick&roll giocato con Milani e sul possesso successivo Broglia commette lo sfondamento che manda già Bergamo in bonus con oltre 6′ da giocare. E’ ancora Cazzolato il più lucido tra i lombardi, con la tripla del 57-62. Rivali lavora col cronometro ma la Poderosa non la chiude e allora Pullazi la punisce: bravo Panni a pescarlo libero a centro area, il numero 55 segna e trasforma anche il libero supplementare per il 62-64. Dip spegne subito l’entusiasmo pugliese con i quattro punti decisivi. L’attacco di Bergamo si annebbia per la foga, Rivali in campo aperto chiude i conti con i due punti che valgono il salto di categoria. Montegranaro è la prima promossa della due giorni di Montecatini, battendo Bergamo per 64-74.

CO.MARK BERGAMO – Berti 8, Lauwers 5, Pullazi 17, Bedini, Panni 5, Bastone 2, Milani 10, Chiarello 8, Planezio, Cazzolato 9. All.: Ciocca.

XL EXTRALIGHT MONTEGRANARO – Rizzitiello 18, Bedetti, Diomede 12, Rivali 13, Gueye 9, Broglia 9 (11 rimbalzi), Callara, Paesano 2, Di Viccaro, Dip 11. All.: Ceccarelli.

Tiri da due: 14/26 e 19/45. Tiri da tre: 9/38 e 9/19. Tiri liberi: 9/11 e 9/12.

Arbitri: Valzani e Puccini.

Commenta
(Visited 174 times, 1 visits today)

About The Author

SALVATORE MALFITANO Classe ’94, napoletano, studente di legge e giornalista. Collaboratore per Il Roma dal 2012 e per gianlucadimarzio.com, direttore di nba24.it e tuttobasket.net. Appassionato di calcio quanto di NBA. L'amore per il basket nasce e rimarrà sempre grazie a Paul Pierce. #StocktonToMalone