Montegranaro-Lions Bisceglie 84-74 d1ts, Lions ko nel big match dopo un overtime

Montegranaro: Diomede, Bedetti, Gueye, Broglia, Dip, Marzullo, Pesano, Callara, Di Viccaro, Milojevic. Allenatore: Filippo Ceccarelli.

Lions Bisceglie: Cucco, Bruno, Potì, Leggio, Antonelli, Chiriatti, Di Emidio, Bartolozzi. N.e.: Comollo, Totagiancaspro. Allenatore: Domenico Sorgentone.

Arbitri: Roca, Rodia diAvellino.

Parziali: 20-22; 33-36; 55-53; 68-68.

Note: usciti per cinque falli Bruno, Leggio. Fallo antisportivo: Bruno (4°), Di Viccaro (11°). Fallo tecnico: Broglia (40°). Statistiche non disponibili.

 

Le opposte ostinazioni di Montegranaro e Bisceglie hanno dato vita a un braccio di ferro senza esclusione di colpi. L’hanno spuntata i veregrensi, con un energico strattone nella fase conclusiva dell’overtime. Livido da grande battaglia per i Lions, sconfitti ma non vinti sul parquet della “Bombonera”: il team guidato da Domenico Sorgentone ha mostrato i muscoli sul campo della squadra più forte del girone D e rientra in Puglia col rimpianto di una supersfida persa in realtà con uno scarto di gran lunga minore rispetto allo score del tabellone.

 

Buon approccio al match del collettivo nerazzurro, che ha recuperato lo 0-5 iniziale impattando grazie a una tripla di Tato Bruno (11-11). In luce, nella prima frazione, un chirurgico Manuel Diomede (8 punti con 6/6 dalla lunetta), poi costretto a uscire gravato di due penalità. Primo canestro pesante di Alessandro Potì e sorpasso nerazzurro all’8° (15-18).

Break Lions in apertura di seconda frazione, confezionato da Edoardo Di Emidio col supporto di Riccardo Bartolozzi: 22-26 e timeout chiamato da coach Ceccarelli. Due canestri consecutivi di Marco Cucco hanno dato agli ospiti il +9 (22-31), massimo divario dell’intero confronto. Replica veregrense con Broglia dalla lunga distanza e Bedetti (27-31). Buona notizia per Bisceglie il prematuro terzo fallo di Ousmane Gueye (16°), cui però è seguito il medesimo provvedimento ai danni del capitano Andrea Chiriatti.

 

Due triple consecutive di Gianmarco Leggio hanno aperto la terza frazione (35-42). Risposta della compagine di casa: 11-4 e aggancio riuscito. La partita è cresciuta per ritmo e agonismo: Gueye, dal perimetro, ha firmato il sorpasso della capolista (53-50) ma Alessandro Potì, glaciale, ha di nuovo impattato. Il giovane Marzullo, in contropiede a fil di sirena, ha siglato il 55-53.

 

Ultimo periodo contrassegnato dal tentativo della compagine locale di mettere le mani sul match (60-55 al 32°). I nerazzurri non hanno mollato la presa, riprendendo contatto grazie all’intensità difensiva (64-63 con un canestro dalla media di Riccardo Antonelli). Ultimi tre minuti sul filo dell’equilibrio e di suspance: Broglia si è confermato preciso dalla lunetta (ha il 100% in campionato) riportando Montegranaro sul +3 (66-63), Gueye ha recuperato un pallone pesantissimo e realizzato in contropiede (68-63). Cucco e Antonelli hanno nuovamente accorciato sul -2 (68-66). L’errore di Gueye ha concesso ai nerazzurri il possesso che Tato Bruno ha sfruttato chiudendo una fantastica penetrazione col canestro del 68 pari a otto secondi dal termine. Difesa impeccabile dei Lions, palla recuperata con 3” da giocare e tiro della disperazione di Potì sul ferro: overtime.

 

Gianmarco Leggio ha subito graffiato dall’arco dei 6,75 (68-71). L’infallibile Broglia è andato ancora a segno dalla linea della carità e in entrata, siglando un ulteriore sorpasso marchigiano ma Potì, ancora dalla lunghissima distanza, ha ridato il +2 a Bisceglie (72-74). Pesantissima la tripla dell’esperto Di Viccaro (75-74 a -1’40”), cui è seguita la rubata e l’azione 2+1 di Manuel Diomede (78-74). 2/2 anche per Di Viccaro dalla lunetta, +8 firmato da Bedetti a 35” dalla sirena e 2/2 di Diomede dalla sirena per un parziale di 12-0 che ha spaccato la sfida, consacrando al tempo stesso il meritato primo posto di Montegranaro e l’autorevole candidatura dei Lions alla seconda posizione.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Lions Basket Bisceglie

Commenta
(Visited 32 times, 1 visits today)

About The Author