Napoli Basket, Sacripanti: "Sarà un campionato di A2 di alto livello"

Nel corso del Media Day del Napoli Basket, tenutosi nella giornata di venerdì, Coach Pino Sacripanti si dichiara soddisfatto degli sforzi di mercato della società, e non nasconde la volontà della squadra di conquistare la serie A1:

…la società è stata molto presente ed abile allestendo una buona formazione, con il supporto del general manager Antonio Mirenghi, che ha sempre avuto la stessa visione d’intenti mia e della proprietà. Abbiamo potuto contare anche sull’apporto del nuovo direttore sportivo Alessandro Bolognesi“.

Abbiamo eseguito i test e siamo tutti negativi al coronavirus. Ora sarà nostra responsabilità evitare i contagi. La società ha arricchito anche lo staff tecnico con tante persone di grande esperienza. Il campionato di A2 quest’anno è salito di livello, sono arrivati americani che fino all’anno scorso era impensabile vedere in A2, quindi i roster sono diventati molto più competitivi“.

Quest’anno molte squadre ambiscono alla Serie A e questo renderà il campionato più interessante. Napoli ha allestito una squadra con giocatori già navigati nei campionati non solo in A2, ma anche in massima serie. Ho chiesto alla società atleti già pronti per il campionato, con fisicità e che potessero garantire continuità negli anni. I ruoli non sono definiti, i giocatori sono camaleontici. Mi interessa allargare il campo ed avere una difesa importante“.

Il mio desiderio è quello di avere atleti capaci di diminuire il loro minutaggio e fare più punti, che giochino più per la squadra che per se stessi. Non voglio protagonismi, ma una condivisione di responsabilità. I tifosi devono essere al nostro fianco, e dobbiamo conquistare la loro stima. Si deve creare un equilibrio positivo che ci responsabilizzi. Napoli siamo tutti, società, giocatori e tifosi“.

Dichiarazioni a cura di Ufficio Stampa Napoli Basket.

Commenta
(Visited 70 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.