Napoli cala il poker: battuta anche Biella. Sacripanti: "Obiettivo playoff"

Quarta vittoria consecutiva per la GeVi Napoli Basket che al PalaBarbuto batte la Edilnol Biella col punteggio di 74-60, capovolgendo così a proprio favore anche la differenza canestri nel doppio confronto.

Queste le dichiarazioni di coach Pino Sacripanti in conferenza stampa: “Abbiamo fatto una partita quasi perfetta in difesa, abbiamo eseguito molto bene ciò che abbiamo preparato in settimana studiando l’avversario. Sono un po’ di partite che riusciamo a tenere i nostri avversari ad un punteggio molto basso, gestendo il ritmo gara. Sono particolarmente contento perchè è una vittoria che ci proietta al nostro secondo obiettivo. Vogliamo provare ad entrare nei playoff per il lavoro che fa la squadra giorno per giorno e che fa la proprietà. Janelidze ha fatto una buona prestazione, sapeva cosa fare e ha realizzato canestri importanti. Volevo ringraziare i dottor D’Alicandro e Capuano, i fisioterapisti Serpico e Esposito e il preparatore Russo perchè se Terrence Roderick è stato in campo è grazie al loro lavoro su di lui che ha avuto problemi alla schiena”.

Gevi Napoli-Edilnol Biella 74-60 (25-14; 45-29; 57-46)
Gevi Napoli: Janelidze 5, Erkmaa, Guarino ne, Mastellari, Iannuzzi 10, Roderick 16, Klacar ne, Chessa, Sandri 2, Monaldi 28, Sherrod 12. Coach Sacripanti.
Edilnol Biella: Donzelli 7, Omogbo 2, Barbarnte, Deangeli ne, Bortolani 5, Saccaggi 25, Pollone, Lombardi 6, Massone, Polite 15. Coach Galbiati

Fonte: Ufficio Stampa GeVi Napoli Basket

Commenta
(Visited 53 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.