Nardò batte a domicilio Cerignola per 64-58

 

Nella bolgia del Pala Andrea Pasca di Nardò è andato ieri in scena quello che alla lunga potrebbe essere il big-match dell’intero girone di andata del torneo Silver regionale. A contrapporsi due formazioni fra le più accreditate, attrezzate per sostenere un campionato di vertice ed andare il più avanti possibile nella stagione. Coach Olive ha tutti pronti al nastro di partenza, e manda in campo una formazione energica con Johnson, Stella, Provenzano, Polonara e Bijelic.

Coach Marinelli, anch’egli senza problemi di formazione, ripete il quintetto di partenza della scorsa settimana con Cooper, Gambarota, Scarponi, Sims e Leo.

La partita mostra subito tutto il suo fascino con le difese sollecitate subito agli straordinari, anche di fronte ad attaccanti dalle doti eccezionali. Provenzano non ha bisogno di riscaldare la mano per entrare in clima big-match, ma neanche Cooper si nasconde. Ma lo spettacolo vero è alle alte quote, dove il confronto Bijelic/Leo e Sims/Polonara è certamente da categoria superiore.

Ospiti in vantaggio di un possesso pieno, e seconda parte del tempo con i neretini all’arrembaggio. Sostenuti da un pubblico che il ruolo del sesto uomo in campo lo fa per intero, i granata scatenano Stella e Polonara, a bersaglio con grande classe e con sorprendente regolarità.

I Cannibali non gradiscono, ma non escono dal match. Prima Marchetti, poi Sims e Leo per vie centrali, resistono alle sfuriate dei leccesi, contenendo a metà gara un passivo di sette punti, complice una splendida tripla di Scarponi.

I biancazzurri escono meglio dallo spogliatoio, e scaricano sul parquet tutta la classe di cui sono in possesso.

Scarponi lascia il segno nella difesa granata trovando con regolarità la via della rete dalla distanza, poi sono Cooper e Sims a piegare ogni contromisura avversaria. Stella e Polonara

tengono botta, ma non possono impedire il controsorpasso udassino a tre quarti di gara. Il periodo finale è tutto all’insegna di Mauro Stella. L’ex ‘Ambrosiano’ decide di vincerla e fa tutto da sé. Il buon Micky Dell’Anna, noto all’ufficio per l’abilità ad agitare le acque nei momenti strategici delle partite, gli dà una mano anche con un paio di interventi “assassini” su Cooper, valutati con troppa accondiscendenza. Dall’altra parte l’Udas appare colpita da improvvisa stipsi realizzativa. Le contromisure sul play neretino appaiono inadatte a raffreddarne la mano, mentre Sims e Leo da soli non bastano a riorganizzare un possibile contrattacco. Si chiude, ancora con le acque agitate, sul più sei per i padroni di casa.

Partita stupenda, evidentemente ricca di spunti tecnici e ben giocata dalle due squadre. Con il campionato ancora agli esordi ci sarà tutto il tempo necessario per la Castellano Udas per porre rimedio a questa sconfitta del tutto accettabile.

Tabellini

1° q. 13-16; 2° q. 36-29; 3° q. 50-52; 4° q. 64-58

EdilFrata Nardò: Stella 28, Johnson 14, Provenzano 12, Polonara e Bijelic 4, Chirico 2

Castellano Udas Cerignola: Marchetti 4, Leo 13; Scarponi 8, Sims 17, Cooper 16.

Arbitri Acella e De Tullio.

Commenta
(Visited 37 times, 1 visits today)

About The Author