Nazionale, la presentazione ufficiale di Meo Sacchetti

Si è svolta presso il T-Hotel di Cagliari la conferenza stampa di presentazione di Romeo Sacchetti come nuovo coach della Nazionale italiana. L’allenatore esordirà il 23 novembre contro la Romania nel match di qualificazione per il mondiale 2019. L’incontro, a cui hanno preso parte il presidente della Fip Gianni Petrucci e l’attuale commissario tecnico degli azzurri Ettore Messina, si è aperto con le parole del presidente Gianni Petrucci: “La scelta di Sacchetti? E’ un’idea che arriva direttamente da coach Messina e mi ha fin da subito convinto: sono innamorato della semplicità che contraddistingue Meo. Non mi hanno mai convinto gli allenatori teatrali e per questa ragione abbiamo deciso di puntare su una figura tecnicamente ed umanamente di valore”.

La parola passa poi a coach Messina, che esprime la propria soddisfazione per il suo successore alla guida del gruppo Italbasket: “Sono contento che ci sia un allenatore italiano alla guida della Nazionale, a differenza di squadre di altri paesi. Rivolgo il mio in bocca al lupo al collega Meo; abbiamo valutato diverse opzioni ma il profilo che ci ha convinto maggiormente è stato sicuramente il suo”.

Infine chiude le danze il protagonista della giornata Meo Sacchetti, che dopo gli innumerevoli traguardi sia da giocatore che da allenatore, ha finalmente coronato il sogno di ricoprire il ruolo di allenatore per la nazionale maggiore: “Sono molto emozionato. Ringrazio il presidente Petrucci, Ettore Messina, tutti gli allenatori che mi hanno preceduto ed i miei giocatori: senza di loro non avrei raggiunto tanti successi”. Conclude con parole di elogio anche per il presidente Sardara, con il quale ha condiviso la conquista del triplete sulla panchina di Sassari: “Dall’esperienza sassarese mi porterò il legame con la terra sarda, della quale ho bellissimi ricordi”.

Commenta
(Visited 37 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.