NB Sora 2000 vince contro la Tiber e resta in vetta

Quinta vittoria in cinque partite per la squadra di coach Spaziani-Bifera che esce bene nel finale dopo aver sofferto per gran parte del terzo tempo in una gara ruvida e agonistica.

Tiber parte forte e scappa sul 8-4, la Fravil- Expert Lucarelli N.B. Sora 2000 alza il ritmo e prima pareggia con Iannarilli, poi sorpassa con una tripla di Fiorini (16-19) per chiudere il primo quarto sul 19 -28 grazie alle prodezze di Pope e Smith. I volsci continuano a spingere, allungano con Smith e Pope, Ricciardi, il più proficuo dei padroni di casa, mantiene la Tiber a galla(27-35). Sale nel frattempo anche un pizzico di tensione, lo stesso Ricciardi e Pope vanno muso a muso dopo una incursione del capitolino, costringendo gli arbitri al doppio antisportivo. Per fortuna arriva, immediata, la riappacificazione tra i due, bel gesto di sportività e soprattutto bella lezione di stile a gran parte del pubblico abbastanza agitato. E’ Iannarilli con la sua seconda tripla a lanciare i biancocelesti, ma è solo un’ illusione in quanto la Tiber recupera portandosi a ridosso dei ciociari grazie ad un’ ottimo e giovane, Valentini (cl.98), che accompagna i suoi negli spogliatoi sul -12 (41-53).

Al rientro, Sora perde la via del canestro e i padroni di casa provano a cambiare marcia con Ridolfi che avvicina sempre di più la società tiberina a quella ospite di coach Bifera. Il coach scuote i suoi e con le triple di capitan Fiorini e Pope interrompono il digiuno dei volsci. La qualità e la tecnica dell’attacco sorano non si fa attendere e in pochi minuti si porta in doppia cifra 49-59. I padroni di casa non si arrendono e con Dal Sasso e Ridolfi ricuciono lo strappo portandosi a -7 dai volsci. Il coach sorano richiama i suoi per un time-out e a Cilli, allenatore della Tiber viene sanzionato un fallo tecnico. La squadra tiberina sfodera, rientrando in campo, uno dei migliori break della gara, portandosi a -6 dagli ospiti biancocelesti. A spezzare l’aggressività dei padroni di casa ci pensa Iannarilli che piazza una bomba da tre (58-68), ma la Tiber con il solito Ricciardi (27 punti) prende per mano la squadra e in un finale da film giallo porta i suoi al -3 con Fiorini che viene messo a sedere per il suo 5 fallo grazie ad un tecnico inspiegabile fischiatogli (65-68).

Inizia l’ultimo quarto e Sora è di nuovo lì con un 0-6 di break per il +8. Pope segna per tre volte, i volsci tengono alta l’intensità alzando il pressing e riescono a far male con Smith. Cilli ordina ai suoi di controllare a vista i due americani, ci riescono Santucci e Moretti e la Tiber si riporta nuovamente sul -2 (76-78) con un paio di belle giocate arrivate sull’asse Ricciardi-Ridolfi. Bifera corre ai ripari col time-out registrando al rientro un nuovo parziale dei suoi. Break aperto da una schiacciata poderosa di Smith, cui seguono i liberi di Leucci, prezioso nonostante i problemi fisici, e un potenziale gioco da 3 punti chiuso da De Pippo. Il vantaggio torna nuovamente consistente per la ospite che quindi torna a farsi consistente (78-87), con Cilli che prova a fermare l’emorragia col minuto di sospensione. Ultimi 3′ minuti caratterizzati però dalla stanchezza e dagli errori, tutti fattori che vanno a vantaggio di Sora, che così può allungare definitivamente e chiudere sul +12. Sora  porta a casa la sua quinta vittoria consecutiva (83-95) con la soddisfazione di tutto lo staff biancoceleste.

Tiber Basket 83 – N.B. Sora 2000 95

Parziali: 19-28 / 22-25 / 24-15 / 18-27

Tiber Basket: Dal Sasso 6, Ridolfi 16, Algeri 11, Moretti 3, Berardesca 0, Ricciardi 32, Santucci 0, Serrano 2, Valentini 12, Padovani 1; Coach: Cilli

Fravil- Expert Lucarelli N.B. Sora 2000: Pope 25, Reali 3, Alonzi 0, De Pippo 8, Smith 29, Leucci 8, Fiorini 8, Meglio n.e., Iannarilli 14, Testa 0; Coach: Spaziani – Bifera

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author