Il Neapolis Basket espugna Piscinola in gara1 del secondo turno playout

Sabato presso la tendostruttura di Piscinola si è giocata la GARA 1 del secondo turno dei Playout che ha visto affrontarsi i padroni di casa della Virtus Piscinola contro il Neapolis Basket.

I quintetti iniziali sono composti da: Domenicone, Fiore, Errico, Guarino e Notari per la Virtus; mentre per il Neapolis Basket da Nastri, Cavallaro, Angelino, Riccio e Capuano. Il match inizia fin da subito con la Virtus, spinta anche dal calore dei propri tifosi che riempiono la tendostruttura, che tenta di prendere subito le redini del gioco. Il Neapolis soffre non riesce a giocare come vorrebbe, tante occasioni sotto al canestro non concretizzate, ma nonostante tutto c’è da registrare l’ottimo inizio di partita di Cavallaro che rende difficile la vita alla difesa della Virtus. Il primo quarto termina con la Virtus in vantaggio con il risultato di 15 a 9. Nel secondo quarto dopo i primissimi minuti che vedeva sempre la Virtus al comando, il Neapolis inizia a reagire. E’ Nastri, il folletto magico degli “Squali Partenopei”, a guidare i propri compagni e a rimettere tutto di nuovo in discussione andando a segno più volte dai 3 punti ma regalando anche assist ai suoi compagni in special modo a Riccio e al capitano Angelino, Capuano invece domina la difesa bravissimo nei rimbalzi difensivi e bloccando molte azioni pericolose degli avversari. Il secondo quarto termina con il Neapolis che si porta in vantaggio con il risultato di 27 a 35 ( risultato parziale 12 a 26 ). Al ritorno dall’intervallo il Neapolis prende il largo, domina per tutto il terzo quarto. Cavallaro, Riccio e Angelino regalano immense gioie a propri tifosi, giunti in questa trasferta difficile e importantissima , grazie ad azioni personali. Mentre Nastri svolge l’ottimo ruolo di assistman; c’è da registrare anche l’ottima prestazione di Vivolo e dei giovani Illiano, Esposito Gianlorenzo ed Esposito Mariano anche se non vanno a segno permettono al Neapolis di non farsi sopraffare dagli avversari e consentendo ai propri compagni di riposarsi per qualche istante. C’è da registrare una timida reazione, nei minuti finali, dei padroni di casa che riescono a diminuire lo svantaggio portandosi cosi alla fine di questo quarto con il risultato di 42 a 58 ( risultato parziale 15 a 23). L’ultimo quarto non ha niente di importante da registrare, ad esclusione dei primi 60 secondi dove Il Neapolis riesce a portarsi in vantaggio di 25 punti. Il pubblico di casa abbandona immediatamente l’impianto la Virtus alza bandiera bianca; i ragazzi della Neapolis, in special modo Nastri ,Cavallaro, Riccio e Angelino continuano a regalare forti emozioni a quei propri pochi tifosi presenti nell’impianto che non hanno mai smesso di incitarli. Al termine della gara commenta cosi Antonio Barbuto, coach del Neapolis Basket, dopo l’importantissima vittoria : ” Una partita sicuramente importante aver vinto fuori casa contro una formazione molto difficile da affrontare però dobbiamo essere consapevoli che non abbiamo fatto ancora nulla perché questa vittoria può non valere nulla se non confermiamo con un’altra vittoria il playout.” — prosegue– ” Un po come è successo con la Megaride dove siamo riusciti a raggiungerli sul 1 a 1 e come poi si è visto in gara 3 dove hanno vinto loro, hanno reso quella vittoria nulla.”– termina cosi Barbuto–” Quindi lo stesso discorso vale per questa gara, abbiamo messo un punto importante ma per vincere la serie dobbiamo farne ancora uno, bisogna assolutamente restare concentrati e pensare immediatamente alla prossima gara cercando di chiuderla sul 2 a 0 in casa nostra “match finisce con la meritata vittoria della Neapolis Basket con il risultato di 50 a 75 (parziale 8 a 17).

 

Neapolis Basket : Nastri 18 , Riccio 16, Cavallaro 18, Capuano 7, Angelino 16 ,Vivolo, Esposito M, Esposito G., Illiano All.re : Antonio Barbuto

Commenta
(Visited 139 times, 1 visits today)

About The Author