Neve e “Farine”: in bianco, però, ci va Brindisi

Ariano riscalda i cuori degli appassionati giunti al Pala Cardito nonostante la nevicata abbattutasi sul Tricolle. Le ragazze di coach Ferazzoli si regalano una vittoria di importanza capitale in grado di interrompere la striscia di cinque sconfitte consecutive. Le leonesse si tengono ancora fuori dalla zona play-out, appaiate al nono posto con Civitanova Marche. Sul match c’è la griffe indelebile di Valentina Maggi autrice di una grande seconda parte di gara chiusa con 15 punti dopo il solo tiro libero realizzato nel primo tempo. Il capitano ha ricevuto il testimone da Camilla Valerio, in evidenza nella prima parte di gara, in una staffetta ideale favorita dall’esperienza determinante di Paparo, la cui importanza va oltre le cifre del suo tabellino. Il dato dei palloni 25 recuperati contro i 13 persi e quello dei liberi (20/31 contro l’11/17 delle ospiti) rappresentano i pilastri su cui Ariano ha fondato il proprio successo.

LA GARA – Avvio stentato su entrambi i fronti: dopo cinque minuti un solo canestro dal campo (4-2 al 5’). Maggi e Celmina non vedono il bersaglio. La lettone commette subito due penalità. Nonostante il 4/19 da due e lo 0/3 da tre, Ariano riesce a condurre, seppur di misura, per tutto il primo quarto (11-8 al 10’) grazie alle palle perse delle ospiti ed alla buona vena realizzativa di Valerio. In avvio di seconda frazione è proprio l’ex Vigarano a tentare un timido allungo (13-8 all’11’). Brindisi risponde con le proprie lunghe. Boccadamo (colpisce anche da tre) e Rodriguez caricano di falli Albanese (3 penalità nel primo tempo). Sono loro a confezionare il primo vantaggio ospite (15-17 al 13’). Il primo canestro di Paparo scuote Ariano che piazza di lì a poco la tripla con Valerio. Brindisi è lì, si rifugia dalla lunetta e tiene il passo all’intervallo lungo (24-23 al 20’).

L’avvio di secondo tempo è nel segno di Maggi. Solo un libero a segno nel primo tempo, il capitano riparte con una tripla e due liberi (29-23 al 21’). E’ un vantaggio che le irpine riescono ad amministrare e addirittura ad incrementare all’ultimo mini intervallo 39-28 al 30’ nonostante la situazione falli delle lunghe si faccia problematica con Albanese e Valerio gravate di quattro falli e Celmina con tre. Ma sono proprio le lunghe di Ferazzoli ad allargare la forbice. Celmina e Zanetti fissano il massimo vantaggio (42-28 al 32’). Sul +14 c’è ancora da soffrire. Siccardi si carica le pugliesi sulle spalle. Una sua tripla, seguita da quella di Tolardo, rianimano le pugliesi. Lauria, Falcone e la stessa Siccardi confezionano un ulteriore parziale di 8-0 che crea il panico 44-42 al 37’. Non basta: è Paparo a realizzare il canestro più importante del match. Brindisi pur chiudendo con 18 punti nell’ultima frazione, contro i 28 dei primi trenta minuti, non può che arrendersi. Maggi e Zanetti chiudono i giochi dalla lunetta condannando Brindisi all’ottava sconfitta esterna su altrettanti incontri. Domenica ci sarà ancora da soffrire: al Pala Cardito arriverà Empoli.

LE FARINE MAGICHE ARIANO IRP. – GUARNIERI BRINDISI: 54-46

Le Farine Magiche Ariano Irpino: Paparo 6,Valerio 13, Falanga M. n.e., Santabarbara, Falanga A. n.e., Albanese 4, Maggi 15, Celmina 6, Zanetti 10, De Michele n.e.. Coach: Ferazzoli.

Guarnieri Tour Operator Brindisi: Toscano 4, Falcone 2, Niccoli n.e., Fersino 2, Boccadamo 12, Rodriguez 3, Lauria 8, Miccoli, Siccardi 12, Tolardo 3. Coach: Ermito.

Parziali: (11-8); (13-15); (13-5); (17-18)

Arbitri: Simona Belprato di Cercola e Claudia Ferrara di Napoli.

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author