Niente da fare per il Cus Jonico, Montegranaro comanda: finisce 74-43

XL EXTRALIGHT MONTEGRANARO – PU.MA. TRADING TARANTO 74-43  (24-9, 41-18, 53-29)

XL Extralight Poderosa Montegranaro: Dip 18, Paesano 2, Rivali, Bedetti 8, Broglia 3, Rizzitiello 12, Di Viccaro 13, Gueye 7, Diomede 9, Marzullo 2. All.: Ceccarelli..

Pu.Ma. Trading Basket Taranto: Fioravanti 7, Azzaro ne, Caldarola, Enhie 6, Procacci 13, Ciampaglia 4, Laquintana 13, Veccari ne, Sacchetti, De Feudis. All: Putignano.

Non era in casa della prima della classe che la Pu.Ma. Trading Taranto in piena emergenza poteva pensare di ritrovare la vittoria e così è stato. A Montegranaro, già senza Chiacig, il Cus Jonico ha dovuto fare a meno anche di Azzaro, colpito da virus, e Veccari, acciaccato, e ha finito per subire una ancor più prevedibile e pesante sconfitta da parte della XL Extralight Poderosa, 74-43, che riprende la corsa solitaria dopo l’inciampo settimanale nel recupero di Matera, trascinata da Dip (18 punti), Di Viccaro (13) e Rizzitiello (12). A Taranto non bastano i tiri di Procacci e Laquintana, entrambi a quota 13 punti per evitare il -31.

Coach Putignano in piena emergenza lunghi parte con Ciampaglia e Caldarola sotto le plance e Fioravanti, Procacci e Laquintana sugli esterni. Dip, Gueye, Rivali, Di Viccaro e Broglia lo starting five di coach Ceccarelli.

Taranto decimato si diceva, Montegranaro arrabbiato dopo il ko di Matera. E l’inizio rispecchia quello che sarà l’andamento di tutto il match. L’ex Martina Dip fa subito la voce grossa con tre canestri in fila, 6 punti chiusi da una schiacciata. Fioravanti fa il primo “gol” rossoblu ma Di Viccaro infila subito due triple per il 14-2 che a metà primo quarto costringe coach Putignano al time out. La sveglia del tecnico sembra funzionare: tripla di Fioravanti, canestro di Procacci per lo 0-5 che dimezza il gap sul 14-7. Illusione di una partita aperta rispedita al mittente da Diomede e Rizzitiello per una Poderosa che riscappa via, stavolta definitivamente con i canestri di Bedetti interrotti da quello di Procacci per il 24-9 XL con cui si chiude il primo quarto e già anche la partita.

Problemi su problemi per il Cus che gravato dall’assenza di Azzaro e Chiacig, deve fare i conti con i tre falli raggiunti da Caldarola e Ciampaglia. Dip e Di Viccaro continuano a fare male in attacco, cosa che proprio non riesce ai rossoblu. Laquintana trova un fallo sul tiro da tre, fa 3/3 ai liberi, poi segna un piazzato e tiene il Cus entro il -20 ma è uno sgradito appuntamento solo rimandato alla tripla messa a segno da Di Viccaro per il 37-15 mentre prima dell’intervallo è Paesano a inchiodare la schiacciata del 41-18 con cui si va all’intervallo.

Con il match segnato c’è più partita al rientro dagli spogliatoi. Gueye continua a segnare ma Taranto risponde colpo su colpo con Ciampaglia, Procacci ed Enihe per il 46-24 al 23’. Ancora il capitano rossoblu, di tripla, dopo il canestro di Dip, 51-28 al 27’ per un terzo quarto che si chiude 53-29 ancora con un libero di Procacci.

Nell’ultimo quarto la Poderosa con Marzullo e Diomede va vicino al +30, Laquintana infila la tripla del -25. Destino solo rimandato perché Rizzitiello e Dip segnano il 64-34. Le triple di Diomede e Laquintana non cambiano la sostanza, così come quella di Procacci mentre il piazzato di Rizzitiello vale il +32 che diventa 74-43 con il libero di Laquintana. In tutto questo da registrare l’esordio del giovane De Feudis nelle fila rossoblu.

Pu.Ma. Trading Taranto che tornerà in campo sabato nell’anticipo della 22° giornata: al PalaMazzola arriva Campli, palla a due alle ore 19.

Ufficio Stampa Cus Jonico Taranto

Commenta
(Visited 25 times, 1 visits today)

About The Author