Nmc strappapplausi, le finali sono in cassaforte

Straordinari. Semplicemente, straordinari. E poco importa se a vincere, di misura, sono i campioni in carica dell’Aurora Brindisi: gli applausi, a scena, aperta sono tutti per i ragazzi di coach Franco Gatta che hanno messo nuovamente alle corde i temutissimi brindisini, primi nel girone dei ‘primi’.

L’ennesima, superlativa prestazione della Nuova Matteotti Corato, impegnata nel campionato Under 18 d’Eccellenza,  ormai non fa più notizia: le ultime due uscite stagionali hanno certificato, semmai ce ne fosse bisogno, l’ingresso dei coratini nel top della pallacanestro giovanile pugliese. Corazzate storiche come Francavilla e l’Aurora (solo per citare le ultime due avversarie incrociate) hanno dovuto fare i conti con una compagine che non ha più nulla da invidiare a loro, anzi. Il timore reverenziale, ora, è reciproco perchè Corato si è meritata l’appellattivo di “grande”. Con il sudore in palestra, la testa bassa, l’umiltà nel riconoscere la superiorità altrui e l’incredibile determinazione nel cercare di colmare un divario, un gap non indifferente. Ora che quel muro è stato sbriciolato arriva la parte (forse) più complicata: rimanere coi piedi per terra, testa china e pedalare per migliorare ancora. A diciotto anni non è semplicissimo. Lo è un po’ di più per un gruppo che giorno dopo giorno, mese dopo mese, anno dopo anno ha avuto queste parole come unico “credo”.

 

CRESCITA ESPONENZIALE – “E’ stata un’altra grandissima partita – afferma un entusiasta Franco Gatta, coach e mentore della Nmc. Un paio di episodi ci hanno precluso la vittoria ma la prestazione rimane, episodi che non mi fanno preoccupare più di tanto, anzi. Un match gradevole, vibrante, all’insegna del massimo equilibrio. Ho avvertito la netta consapevolezza di una grande crescita di squadra e di essere, appunto, al loro livello. Un’altra iniezione di fiducia per il prosieguo, un segnale che siamo sulla strada giusta.”

 

OBIETTIVO TERZO POSTO – Non è ancora chiara la formula della fase finale ma i biancoblue faranno di tutto per raggiungere la piazza d’onore.

“In caso di Final Four, terzo o quarto posto cambia poco ma vogliamo comunque cautelarci e cercheremo in tutti i modi di chiudere al terzo posto. Ci siamo e questo è importante, a Monopoli ce la giocheremo consci di essere sullo stesso livello dei migliori”

 

Di seguito i tabellini dell’ultimo incontro.

 

Nuova Matteotti Corato – Aurora Brindisi 78-83

 

Nuova Matteotti Corato: Caputi, Mascoli 23, Gatta 19, D’elia, Luce, Conticchio, Maldera, Scaringella 7, Marcone 3, Carnicella 20, Riitano 4, Di Tommaso 2. Coach Gatta. Ass. Coach: D’Introno.

 

Aurora Brindisi: Mollica, Rollo 25, Pulli 13, Colucci 14, Trabacca, Perugino, Pisani, Passante 15, Lacandela 9, Quaranta, Valentini 7. Coach: Patera.

 

Parziali: 19-11, 11-17, 14-23, 8-13

 

Arbitri: Pecorella e Campanella

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author