Non bastano i 30 di Ralgand, Venezia espugna Avellino 78-80

Al termine di una gara molto equilibrata al ‘DelMauro’ passa la Reyer.  Non è bastata la prova “monstre” di Joe Ragland che segna 30 punti chiudendo la gara con 42 di valutazione. Buona la prova di Fesenko che mette a referto 15 punti e 28 di valutazione. Non c’è tempo però di pensare alla sconfitta, mercoledì inizia il girone di ritorno di Champions al DelMauro arriva Mega Leks palla a due alle 20.30.

Apre Venezia con McGee da tre, Avellino difende bene. Segna Leunen dalla lunga distanza, Randolph fa 1/2 dalla lunetta, Fesenko, invece, li segna entrambi; (6-3). Le squadre vanno a canestro di rado anche grazie alle difese molto aggressive. Break di Venezia di 7-0 con Bramos, Hagins e Haynes, mentre la Sidigas segna con Ragland che mette due punti in penetrazione (9-12). Ortner segna da sotto e Fesenko fa 2/2 dalla lunetta prima di lasciare spazio a Cusin. Venezia allunga dalla linea dei liberi con Haynes che fa bottino pieno, Cusin ne fa 1/2 ed il quarto si chiude con Venezia avanti di 7 (14-21).

Come nel primo quarto le difese sono un fattore con le squadre che trovano poco la via del canestro. La Reyer lo fa da tre con con Peric, la Sidigas con Cusin e Obasohan (18-24). Ejim va a schiacciare e Randolph subito lo imita. Rangland ruba palla a McGee e segna, (24-29). Leunen appoggia a tabellone dopo una bella azione corale dei biancoverdi, Fesenko va a schiacciare e Ragland punisce gli ospiti da tre dando il primo vantaggio alla Sidigas, (31-30). McGee segna da tre, Ragland in penetrazione e Fesenko sulla sirena di fine quarto va in tap-in. Il quarto si chiude con Avellino avanti di 1 (35-34).

Parte forte l’Umana che piazza un break di 6-0 con i canestri di Peric, Bramos e Hagins, miniparziale interrotto da Ragland che segna da tre, (40-45). Ancora il numero 1 irpino che segna in penetrazione. Si iscrive anche Green che segna dalla lunga distanza (45-45). Due triple consecutive di Venezia con Bramos allo scadere dei 24” ed Ejim dall’angolo riportano gli ospiti avanti, Sacripanti che chiama time out (45-51). La Reyer segna con Ortner ed Ejim da sotto, Ragland in penetrazione chiude il quarto sul -8 (49-57).

La Sidigas è aggressiva in difesa con Venezia che non riesce a trovare costantemente la via del canestro. Dall’altro lato del campo sale in cattedra Randolph che mette a segno 8 punti consecutivi. Si iscrive a referto anche Severini da tre, Ragland prima va a stoppare McGee e poi segna due punti in sospensione. Ancora i biancoverdi che con un’altra azione corale mettono Cusin in condizione di schiacciare, (64-65). Ragland segna e subisce fallo, realizzando il libero aggiuntivo, Ejim realizza dalla lunga distanza ed Haynes dalla lunetta fa 2/2 (67-72). Scambio di triple tra Ragland e Filloy. Anche Green ci prova e realizza dalla lunga distanza, (75-77). Haynes segna due tiri liberi come Ragland. Ejim ancora da lunetta fa 1/2, Leunen ha tre tiri liberi ma ne sbaglia due e alla fine Venezia vince 78-80.

Commenta
(Visited 29 times, 1 visits today)

About The Author