Notiziario Cus Tkc Torino

UNDER 19 ELITE
Missione compiuta. Il CUS Tkc passa a Saluzzo con una prestazione perentoria e
si tiene al secondo posto del girone B alle spalle del Derthona che giocherà il
12 dicembre ad Alba un match tutt’altro che facile.
I gialloblù del Marchesato si mettono presto a zona, Scuderi li punisce
dall’arco: 2-7 al 4’.
Murgia da sotto, Iovino da tre, contropiede di Murgia per Erbì: 4-14. Al 6’ la
gara è già in pratica segnata, per non dire finita. ‘Abbiamo condotto con la
giusta concentrazione dall’inizio alla fine – dice coach Luca Casaccia – forse
abbiamo subito un po’ di calo tra il terzo e il quarto periodo, però nel
complesso direi che sono contento, era importante fare bene per riuscire a stare
incollati a Tortona che in questo turno deve giocare un incontro non così
agevole’.
Molto bene ancora Pierini, entrato dalla panchina: ‘Ha spezzato la partita in
due con le sue entrate e con un paio di tiri da tre, ma positivo anche il
rientrante capitano Erbì che ritornava da un periodo di fermo dopo essersi
scavigliato’.
Ora ai biancoblù toccherà un turno di campionato tosto contro una delle
compagini più in forma del girone, il Bra: ‘Gioca una pallacanestro bella ed
efficace e ha un giocatore molto forte che fa la differenza anche nel campionato
di serie C. Sono convinto che i ragazzi venderanno cara la pelle: non stiamo
attraversando un momento felice dal punto di vista fisico, però siamo
consapevoli che se vogliamo rimanere nella scia di Tortona non possiamo mollare:
l’idea di poterli scavalcare in classifica ci dà una forte motivazione a dare il
massimo ad ogni incontro’.

PALL. SALUZZO-CUS TORINO TKC 49-63
Parziali: 9-19, 17-33, 33-48
SALUZZO: Amatris 2, Odello 8, Bonatesta 15, Rabbia, Frandino 2, Sartorio 7, Marc
8, Supertino, Kacemba 1, Armellino 6, El Kihel. All. Rabbia
CUS TORINO: Murgia 15, Dosio 2, Pierini 15, Tarenzi 2, Barbieri, Erbi’ 7,
Scuderi 4, Gerini Romagnoli, Mazzilli 2, Ciccomascolo 7, Iovino 7. All.
Casaccia.

UNDER 17 ECCELLENZA
Sia chiaro (e non si offenda nessuno): tra questo CUS Tck e questa Pms ci sono
almeno 30 punti di scarto. Lo ha detto la gara dell’Einaudi di due mesi fa, lo
ha confermato il ritorno della Panetti di giovedì scorso.
Detto questo, perché non si possono mettere due fette di salame davanti al
tabellone del PalaCUS e far finta che non sia successo nulla solo per tirare
l’acqua al proprio mulino, non si può alla stessa maniera non rimarcare la
prestazione generosissima di un CUS Tkc che è sì tutto cuore, ma in parecchi
frangenti della gara snocciola pure un buon basket. E nel primo tempo mette in
enorme difficoltà la Pms, costretta più volte a mischiare i quintetti per
trovare una qualche equilibrio e pure a scegliere la zona per arginare la foga
di Fantolino e Girino.
Sono proprio i due esterni biancoblù a suonare la carica dopo lo 0-6 iniziale.
Prese le misure sotto canestro al lunghissimo Pavicevic, spesso raddoppiato se
non triplicato in fase conclusiva, il CUS Tkc è efficace anche sull’altro lato
del campo: al 7’ i punti di distacco tra le due squadre sono ridotti ai minimi
termini: 14-15. Poco prima del 10’ due liberi di Bottiglieri mantengono le
distanze inalterate. Il tourbillon biancoblù crea parecchi grattacapi agli
ospiti pure in avvio di secondo quarto: tripla di Gastaldi: 21-24.
A lungo andare però i padroni di casa iniziano a scontare la differenza fisica
sotto canestro: Pms dà palla dentro a Pavicevic e Giustetto e nel giro di 5’ i
gialloblù di Di Meglio incanalano la gara dalla loro. Il break è pesantissimo da
digerire (0-19) – per il 21-43 del 16’ in cui Pavicevis infila ben 7 punti, in
pratica tuti da sotto – ma il CUS Tkc, spinto ancora da un coraggio da applausi
e da due bombe di un ritrovato Di Gennaro, non demorde: in avvio di secondo
tempo, con un parziale di 8-1 propiziato ancora da Fantolino, i biancoblù di
Lastella si riportano a -10: 39-49 al 23’.
Tommy Baldasso s’incarica di respingere l’assalto con 5 punti di qualità nel
39-60 del 25’. Da qui in avanti il CUS Tkc paga la gran profusione di energie e
la Pms dilaga senza pietà.

CUS TORINO TKC-PMS 55-93
Parziali: 18-24, 31-48, 47-70
CUS TORINO: Damiano 6, Bianchelli, Fantolino 13, Di Gennaro 6, Bottiglieri 7,
Girino 13, Brighenti 2, Chiarello, Gastaldi 6, Verga 2, Rampone. All. Lastella.
PMS: Treier 9, Mosca 4, Preziuso 2, Neri 17, Pavicevic 16, Baldasso 15, Liso,
Zampini 9, Orlando 4, Giustetto 15, Fidelibus, D’Errico 2. All. Di Meglio.

UNDER 17 REGIONALE
Un CUS Tkc molle e piuttosto timoroso si fa travolgere in casa da un Arcobaleno
che si rivela avversario forte e tatticamente più avanti nel processo di
crescita.
L’avvio è di marca locale, con Pertusio che nel giro di 1′ segna due triple nel
6-2 iniziale, unico vero vantaggio cussino di tutto il match. Il tempo di
prendere le distanze e gli ospiti mettono la freccia, trascinati da Cavanè. Il
CUS Tkc perde presto per infortunio due pedine importanti come Caponeri e
Pertusio (nel corso della gara si fa male anche Laurino) ma il secondo quarto si
sviluppa sulla falsariga del primo. Soltanto nel finale di periodo, nonostante
qualche errore di troppo, l’Arcobaleno vola fino al +11.
Torino torna anche a -9 ma poi cede vistosamente: le maglie chieresi si
stringono in difesa e Bianco, che inizia di fatto la sua partita in questo
frangente, segna 11 punti in 8′. La panchina ospite fornisce un grande apporto
difensivo con Berruto e Chianale dominanti a rimbalzo e Perna efficace come
sesto uomo. Il CUS Tkc subisce il contropiede e il fisico degli avversari, e
s’innervosisce (espulso Baschenis), scivolando a -21 all’inizio dell’ultimo
periodo.

CUS TORINO TKC-ARCOBALENO BASKET 46-66
Parziali: 11-19, 25-36, 34-55
CUS TORINO: Nicoletti 2, Caponeri, Laurino 2, Burgio 4, Baschenis 4, Lombardo 5,
Pertusio 13, Montalcini 1, Venturini, Piumatti 2, Bollino 4. All. Tavella.
ARCOBALENO: Panero 2, Cucco 1, Bonifacio 5, Panato 1, Perna 5, Bianco 11, Bori
2, Cavanè 29, Chianale 6, Sibona 2, Panza, Berruto 2. All. La Forgia.

UNDER 15 REGIONALE:
Il Serravalle si presenta alla Panetti con soli 8 elementi a referto e per un
quarto mette in difficoltà il CUS Tkc, comandando per larghi tratti nel
punteggio. Torino ci mette parecchio del suo, sbagliando all’inverosimile in
fase di conclusione: 20-19 al 10’. Nella seconda frazione però i biancoblù
registrano meglio la difesa e si fanno più incisivi in attacco: si passa così
dal 15-17 dell’8’ al 31-19 del 14’. Gli ospiti, trascinati dall’ottimo Lazreg,
lottano fino alla fine ma non scendono mai sotto la dozzina di punti di
svantaggio.
Tra le file cussine da segnalare la giornata di vena di Perone e Adrignolo,
molto positivo l’impatto dei 2001 Brizzolara e Molino.

CUS TORINO-BASKET CLUB SERRAVALLE 82-58
20-19, 42-29, 60-43
CUS TORINO: Mittica 5, Tibs 5, Olmoti 5, Perone 17, Adrignolo 15, Gallina 6,
Versaci, Baviello 7, Molino 4, Mizzon 2, Brizzolara 8, Tello 8. All. Tavella.
SERRAVALLE: Sambin 1, Saturnino, Ponta 14, Orione 2, Genova, Bauce 4, Lazreg 35,
Assenza 2. All. Gilli.

UNDER 14 ELITE
A Rivalta dura non più di 4’:poi il break di 0-11 (con David autore di 6 punti)
che porta al 7-19 del 10’ segna in maniera indelebile la gara. Nulla di
particolare da segnalare nelle restante mezzora, se non il dominio totale e
assoluto dei biancoblù di Fracesco Italia.

OASI LAURA VICUNA-CUS TORINO 21-72
Parziali: 7-19, 9-36, 15-56
OASI: Chiampo 3, Vallifuoco, Ballerini, Gasparini 5, Lazzaretti 1, Scala,
Gilardi 8, Sanarico, La Harpe 2, Biason, Pelagrilli 2, Bolla. All. Antoniazzi.
CUS TORINO: Moglia 5, Akoua 16, Marchisio 10, Bartoletti 8, Buri 9, David 16,
Distratis, Mittica, Terzi 4, Giacummo, Tiberti 4, Balbo. All. Italia.

ESORDIENTI
La prima volta non si scorda mai, specie se arriva in un derby e se il derby è
quello esterno con la Pms. Il CUS espugna in rimonta il PalaEinaudi di
Moncalieri e stacca il primo successo stagionale.
Bene i biancoblù di Vincini già nel primo quarto, dove il punteggio non li
premia di più soltanto per i tanti errori sotto canestro: 6-7.
La gara si mantiene bella e agonisticamente molto valida anche nel secondo
periodo, in cui il CUS però perde del tutto la maniglia: 14-9. Il massimo
vantaggio della Pms arriva sul finire del terzo periodo, complice un altro
quarto di digiuno cussino: 19-11.
Con testa e determinazione il CUS però non si dà per vinto e rimonta punto su
punto nel quarto periodo. Trascinati da Badariotti e Porcella e ispirati e da
Unia, che, piazza un pulitissimo 4/4 dalla lunetta, i biancoblù mettono insieme
un’ultima frazione da 4-14 e ribaltano il punteggio proprio in prossimità
dell’arrivo.

PMS-CUS TORINO 23-25
Parziali: 6-7, 14-9, 19-11
PMS: Ramello 2, Isvoran Maran, Fornaris 1, Viola, Bay, Lamberti 2, Vignoli 4,
Anfossi 3, Perillo 2, Barale 2, Stella 5, De Angelis 2. Istr. Cocco.
CUS TORINO: Giardina, Macis 2, Unia 4, Lago, Mosca, Porcella 6, Plescia,
Garetto, Varsallona, Morello, Cennamo 4, Badariotti 9 Istr. Vincini.

Addetto Stampa sezione BASKET:
Beppe Naimo

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author