Notiziario Molise Young Termoli

MOLISE YOUNG TEMOLI -CAST ENERGIE BASKET VENAFRO – 43/69

Parziali 18/19 – 26/42 – 36/58

Molise young Termoli: Marino S. ne; De Stefano, 2; Celenza F. 17; Pecorella, 2; Martino D., 2; Cordisco; Celenza M. 8; De Gregorio, 2; Fiorilli ; Martino N. 4; Rinaldi, 4, Guidotti, 2. Allenatore: Amico M.

CAST ENERGIE BASKET VENAFRO: Potena 15; Cosenza 3; Russo 9; Durante 3; Petrecca 17; Di Lauro M. 2; Migliarino 10; Valente F. 10. Allenatore: Valente

Note:
Arbitro: Langiano, Ferretti

 

Seconda vittoria consecutiva per la CAST Energie Basket Venafro che torna dalla trasferta adriatica con una pesca ricca, un carico di due punti in più in classifica.

Coach Amico, giovane tecnico di casa schiera in campo una giovane squadra con Celenza F., Martino D., Pecorella, Martino M. e Celenza M. dall’altra coach Valente si tiene fuori dal primo quintetto e schiera Potena, Russo, Durante, Petrecca e Migliarino.

Il primo periodo è molto equilibrato. Parte forte capitan Celenza che mette a referto quattro punti, dall’altra parte gli risponde Petrecca che fa subito vedere che è la sua serata. Una tripla dell’altro Celenza spezza questo primo equilibrio, ma capitan Russo e Durante pareggiano i conti.  La prima tripla di Potena e un susseguente terzo tempo folgorante fanno pendere la bilancia dalla sua parte, replica da parte termolese Martino M. e capitan Celenza, infilando una fantastica tripla. A questo punto Valente decide di scendere in campo per dare anche lui un contributo alla causa. Porta in vantaggio i suoi con sei punti esplosivi, conclusi con una tripla.

Il quarto si chiude sul 18/19 per i viaggianti.

Valente, si rende conto che deve far qualcosa per rompere questo bilanciamento ed anche per arginare l’agonismo e la velocità dei giovani di casa e decide di applicare un zone-press. Nel basket la zone press è una forma di difesa particolare, in sostanza si cambia l’atteggiamento della squadra da attendista diventa aggressivo, con l’obiettivo di mettere pressione agli avversari a tutto campo, così da costringerli all’errore. E’ una mossa tattica determinante per il prosieguo della gara, particolarmente nel secondo quarto quando la CAST Energie Basket Venafro diventa padrona del campo con Petrecca e Potena sugli allori. L’esperto Migliarino da anche lui il suo contributo segnando 6 dei suoi 10 totali.

Segnar 23 punti in un quarto la dice tutta, di contro gli avversari chiusi in questa mossa tattica di coach Valente ne riescono a mettere a segno solo 8, con 4 giocatori diversi.

Il primo tempo si chiude sul 26/42 per i viaggianti.

La partita, dopo il riposo, non cambia, anzi i nostri ragazzi continuano a segnare . Un quarto che è caratterizzato da tre segnature dalla linea dei 6,75 con Potena, Russo e Valente, ma chi è costante ed offre una prova esaltante durante tutta la gara è Petrecca, miglior realizzatore con 17 punti e secondo noi meritatamente il top player della serata. Va a referto in questo periodo Di Lauro M. con una bella realizzazione. E’ solo capitan Celenza con 6 dei 10 punti totali della sua squadra a meritare citazione di cronaca. E’ l’unico ad andare in doppia cifra per gli adriatici.

A fine quarto il divario fra le due squadre aumenta fino ad un distacco di 22 punti, è una partita segnata ormai per i giocatori di casa.

Nell’ultima frazione i ragazzi della CAST Energie Basket Venafro continuano a bombardare il canestro avversario, apre Migliarino, segue Valente ben piazzato, l’inafferrabile Petrecca, il funanbolo Cosenza,  chiude il capitano della squadra Russo. Coach Amico da spazio in questo periodo a  tutta la panchina, segnano De Gregorio e De Stefano ma si mette in evidenza con una tripla Celenza M.

La partita si conclude con i festeggiamenti della CAST Energie Basket Venafro, ma coach Valente pensa alla partita in casa contro i fauni della Maccabi Ripalimosani, che insieme al Il Globo Isernia guardano dall’alto del primo posto gli altri avversari.

Luigi Cancelli

Ufficio Stampa Basket Venafro

www.basketvenafro.it

 


 

CAMPIONATO UNDER 17

2ᵃ Giornata DI ANDATA

MOLISE YOUNG TERMOLI – BASKET VENAFRO – 56/43

PARZIALI 12/5 – 30/18 – 46/35

 

Molise Young Termoli: Marino 2, Bravo ; Iasenzaniro ; De Stefano 4; Iezzi ; Cordisco 13; Palumbo ; De Gregorio 4; Fiorilli ; Martino 19; Rinaldi 10; Guidotti 4 . – Allenatore Amico.

BASKET VENAFRO:  Ranieri ; Pitocco ; De Angelis 3; Cancelli 11; Gianfrancesco 1; Mastrantuono 26; Di Vito 2 – Allenatore Valente

Note:

Arbitro:  Langiano, Russo

 

Trasferta amara per i ragazzi di coach Valente in quel di Termoli che schiera come primo quintetto De Angelis, Gianfrancesco, Pitocco, Cancelli e Mastrantuono, dall’altra parte coach Amico gli contrappone: Marino, Cordisco, Martino, Rinaldi e Guidotti. 

I nostri ragazzi approntano male la partita, sono lenti e spenti ed è ovvio che gli avversari ne approfittano, con un Martino che detta la differenza, il parziale di questo quarto la dice tutta 12/5 per i padroni di casa, con i nostri punti a referto segnati dal solo Mastrantuono.

Lieve miglioramento dei nostri nel quarto successivo. Si parte e Gianfrancesco in una sua incursione in area  subisce fallo cosa che lo porta in lunetta, ma segnerà solo una delle due possibilità. Continua a segnare  Mastrantuono che a fine partita sarà top scorrer, Cancelli che comincia a carburare, ma ancora non da il meglio di se e con un rientrante da infortunio Di Vito che segna poco prima della sirena.

I ragazzi di casa con Cordisco e Rinaldi che restano implacabili, segnano 13 dei 18 punti totali di squadra in questo periodo, tutte e due chiuderanno in doppia cifra.

Il divario al riposo resta recuperabile con il risultato parziale Molise Young 30, BasketVenafro, 18.

Le squadre rientrano e i nostri sembrano un po’ più convinti con il duo Mastrantuono che in apertura di tempo si prende una tripla che attraversa la retina e con un Cancelli molto più concentrato rispetto al primo tempo. Da sottolineare la bella tripla centrata da De Angelis a metà tempo. E’ un quarto che i nostri ragazzi riescono a vincere, seppur di un solo punto, dalla parte degli adriatici Martino segna metà dei punti di squadra e a fine partita sfiorerà il “ventello”, sarà il miglior realizzatore della sua squadra.

Nell’ultimo periodo, con il parziale di 46/35 sembra una partita segnata, ma comunque i ritmi restano alti.

Amico, coach di casa, ha una panchina lunga e fa girare tutti suoi ragazzi, tra cui ci sono più di qualcuno del 2000, tant’è che sarà un di questi è De Gregorio a segnare l’ultimo canestro per la sua squadra, inoltre si mettono in evidenza i bravi Cordisco, Rinaldi e Martino. Da parte nostra gli otto punti di squadra se li dividono Mastrantuono e Cancelli, per quest’ultimo tutti venuti da tiri liberi guadagnati da falli subiti.

Senza nulla togliere ai nostri avversari di casa che hanno meritato la vittoria, però pensandoci era una partita che si poteva fare nostra se solo non si fosse iniziato così debolmente e l’avessimo approntata da subito con più concentrazione e convinzione. 

E’ certo che la vittoria verrà, proviamoci ragazzi nel derby che affronteremo Mercoledì sera ad Isernia contro la Fortidudo, con più “cazzimma” però!

L.C.

Ufficio stampa Basket Venafro

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author