Notiziario Torino Teen Basket

Under 19, subito test importanti nel nuovo anno

Ieri sera il primo allenamento del 2015, domani un’amichevole contro il Victoria, giovedì altro allenamento e sabato il primo match di campionato dell’anno nuovo, in casa contro l’Arcobaleno Chieri nella seconda giornata del girone di ritorno. “Sarà subito un test importante” afferma coach Francesco Serbassi, “il nostro obiettivo di classifica è entrare nelle prime quattro e le sfide contro Chieri e Casale (giovedì 22 gennaio) diranno molto a proposito delle nostre ambizioni”. Il campionato è equilibrato e pieno di insidie e per accedere alla seconda fase della stagione i biancoverdi dovranno fare i conti con diverse avversarie, senza sottovalutare nessun appuntamento. “Con l’unica eccezione della sconfitta contro il Kolbe abbiamo giocato praticamente alla pari con tutte le altre squadre” prosegue il tecnico, “perché il carattere dei ragazzi e la buona difesa hanno ridotto il gap con le formazioni che sulla carta sono più attrezzate di noi (come Castelnuovo e 5 Pari). Naturalmente l’obiettivo per il 2015 è ripetere le buone prestazioni del girone di andata, continuando a crescere nel rendimento”.

Che tradotto vuol dire limitare al minimo le “pause” in fase difensiva e migliorare l’efficacia della transizione: “recuperiamo diversi palloni grazie all’intensità del pressing ma spesso non riusciamo a concretizzare in contropiede” spiega coach Serbassi, “se impariamo a correre meglio in campo aperto possiamo segnare molti più punti e sfruttare allo stesso tempo le nostre caratteristiche fisiche. Non abbiamo “lunghi” veri e propri e la corsa deve sicuramente essere la nostra arma in più”.

Gli ultimi mesi dell’under 19 del TTB sono stati un po’ travagliati, tra infortuni e defezioni varie che hanno ridotto la rosa. Perlo e Magliano sono tornati ieri dai rispettivi acciacchi, mentre Macario si opererà l’8 gennaio alla spalla e dovrà rimanere fuori per altri tre o quattro mesi, rientrando probabilmente per l’eventuale seconda parte del campionato. “Siamo stati un po’ sfortunati e l’augurio per il 2015 è avere presto tutti a disposizione” conclude l’allenatore biancoverde, “in ogni caso sono soddisfatto di come la squadra si è comportata. I ragazzi provenienti dall’under 17 hanno capito che questo campionato è diverso e si sono adattati abbastanza bene al nuovo modo di giocare. C’è ancora un po’ di lavoro da fare ma sono ottimista; il gruppo comprende molti classe 1997 e alcuni ’98, è molto giovane e il nostro allenamento è anche in prospettiva futura”.

Under 14, voglia di riscatto

In termini di risultati sul campo, il girone di andata del campionato ha regalato più dispiaceri che gioie ai giovani biancoverdi dell’under 14, che però non hanno assolutamente accantonato l’obiettivo del quarto posto e a partire dalla trasferta di Tortona in programma domenica prossima al mattino proveranno a risalire la classifica. “La partenza è stata più difficile del previsto” è l’analisi di coach Maurizio Miano, “ma i ragazzi non si sono demoralizzati, sono migliorati nel gioco e hanno raccolto un po’ di punti. Adesso dobbiamo continuare la nostra crescita e affrontare il girone di ritorno con più determinazione e sicurezza nei nostri mezzi; fino alla fine inseguiremo le zone alte della classifica”.

La prossima contro Derthona, prima giornata dopo il giro di boa della stagione regolare, sarà molto probabilmente una sfida alla pari e al contempo regalerà stimoli importanti: “all’andata giocammo alla pari fino a metà del quarto periodo” spiega il tecnico pinese, “poi negli ultimi 5-6 minuti subimmo il parziale decisivo. Anche per questo mi aspetto una reazione della squadra; il potenziale c’è, bisogna metterlo in campo con più continuità”.

Tra Natale e Capodanno i giovani under 14 del Torino Teen Basket hanno svolto un allenamento a ranghi ridotti e mercoledì 7 gennaio ripartiranno con l’orario consueto. “Il lavoro in palestra non cambierà rispetto a quanto fatto finora” conclude coach Miano, “ci concentreremo sugli elementi che ci hanno penalizzato nei primi mesi di campionati, come conclusioni ravvicinate e palle perse, e proveremo a consolidare difesa e gioco di squadra, sicuramente gli aspetti più positivi visti finora”.

Under 17, un ottimo inizio di stagione

Durante l’estate scorsa Torino Teen Basket e Basket Chieri hanno deciso di unire le forze per quanto riguarda la categoria under 17, dando origine a un gruppo completamente nuovo e molto giovane, composto da ragazzi del ’99 e del 2000. Settimana dopo settimana il lavoro si è quindi concentrato sulla creazione dei meccanismi e dell’amalgama all’interno della squadra e i miglioramenti sono stati evidenti fin da subito. Dopo tre mesi di campionato l’under 17 del Basket Chieri è quinta nel girone verde del campionato, con sei vittorie e tre sconfitte. “Una buona classifica non era il nostro principale obiettivo” dichiara coach Mario Pignetti, “ma naturalmente ci fa molto piacere ed è sicuramente uno stimolo in più per i ragazzi. I risultati positivi sul campo sono la dimostrazione di come la squadra stia lavorando bene. Le prestazioni sono andate in crescendo, vedo molto più gioco di squadra rispetto all’inizio della stagione e perdiamo meno palloni”.

Le cose migliori si sono viste soprattutto in attacco, dove i giovani biancorossi sono riusciti a trovare un sistema di gioco comune, pur provenendo da due settori giovanili diversi. “Dobbiamo continuare su questa strada” continua il tecnico, “e migliorare allo stesso tempo nella fase difensiva, che ogni tanto concede qualcosa. Specialmente contro le avversarie più forti è importante mantenere concentrazione e intensità per tutti i 40 minuti”. A proposito di avversarie toste, il Basket Chieri giocherà contro il Tam Tam mercoledì 14 gennaio, nel recupero dell’ottava giornata, e sabato 17 sarà impegnata in casa nel derby contro l’Arcobaleno, ultima sfida del girone di andata.

Ma la prima partita al rientro delle vacanze è in programma già il prossimo fine settimana, sabato in trasferta ad Alessandria, fanalino di coda della classifica. Un’ottima possibilità per cominciare il 2015 con i due punti e proseguire la striscia di successi. “L’avvio è stato un po’ complicato anche perché abbiamo affrontato le compagini più attrezzate del campionato” conclude Mario Pignetti, “ma i ragazzi non si sono demoralizzati, anzi, hanno continuato ad allenarsi con impegno. Hanno acquisito più sicurezza e sono fiducioso in una seconda parte di stagione positiva. Ma come ripetuto più volte, l’obiettivo è la crescita del gruppo, in vista del prossimo anno in cui il roster rimarrà pressoché invariato e potrà davvero puntare in alto”.

Commenta
(Visited 12 times, 1 visits today)

About The Author