Novipiù ancora sconfitta contro Siena

Parte bene Casale che chiude i primi due quarti in vantaggio, ma qualche tiro libero sbagliato di troppo fa rimettere Siena in carreggiata che riesce a mantenere la lucidità fino alla fine.

Fall apre la partita e dopo 3’ la tripla di Bray sancisce il 7-0 casalese. Il primo canestro toscano è firmato Ranuzzi, ma Casale non vola via sul 12-2. Bryant dalla lunetta prova a dare la carica ai suoi, ma Blizzard spegne subito gli animi: 14-7 a 2’ dal termine. Casale continua ad essere in piena trance agonistica e il canestro di Bray chiude il quarto sul 18-9.

Nel secondo quarto Fall e Natali inaugurano la retina rossoblu e dopo 3’ il punteggio è 22-14. Siena prova a stare aggrappata alla partita con Bryant, ma a metà quarto la Novipiù è a +10 (26-16) sui senesi. Qualche ingenuità difensiva di Casale, permette a Siena di riavvicinarsi e il canestro di Borsato manda le squadre negli spogliatoi sul 31-23.

Alla ripresa canestri in sequenza di Diliegro e Tomassini e dopo 3’ minuti il punteggio è 32-25. Siena sembra rinata e Casale ha qualche difficoltà ad andare a segno. Fall prova a trascinare i rossoblu, ma Borsato dall’arco gela la difesa: 34-32 a 4’ dal termine. Le due triple consecutive di Blizzard infiammano gli animi con Siena che ritenta l’aggancio. Casale perde momentaneamente lucidità e il canestro di Bryant fissa il 42-44.

Ultimo quarto che si apre con la tripla di Borsato. Tomassini risponde prontamente e si va sul 44-47. Casale fa fatica a ritrovare l’intensità dei primi due quarti e si affida a Bray, cinico dalla lunetta: 48-50 a metà quarto. La tripla di Blizzard riporta la Novipiù in vantaggio (53-50). Diliegro firma il pareggio degli ospiti, ma Tomassini e Fall vanno entrambi a segno: 58-57 a 5’’ dal termine. Blizzard segna dalla lunetta, ma Bryant da 3 manda le squadre all’overtime sul 60-60.

Overtime aperto da Natali che realizza solo un tiro libero e con la Novipiù non si fa intimorire mantenendo alta la difesa. Bray va a segno dalla  lunga distanza e da qui i successivi 3’ sono giocati punto a punto, con Diliegro che firma il 67-67 e quindi il secondo overtime.

Secondo overtime che si apre con la tripla di Bryant e Siena tenta l’allungo. Natali e Fall pareggiano i conti: 72-72. Casale cerca di recuperare in difesa, ma Roberts e Borsato suonano la carica e Siena vince 77-80.

NOVIPIU’ CASALE – MENS SANA BASKET 1871 SIENA:  77–80 d2ts (18-9, 31-23, 42-44, 60-60, 67-67)

NOVIPIU’ CASALE: Saunders, De Nicolao, Bray 26, Tomassini 14, Natali 7, Blizzard 18, Denegri ne, Vangelov, Ruiu 2, Fall 10, Valentini. All. Ramondino

MENS SANA BASKET 1871 SIENA: Diliegro 15, Campori ne, Borsato 18, Ranuzzi 4, Marini ne, Bucarelli, Udom 5, Roberts 15, Bryant 22, Cucci 1. All. Ramagli

Le dichiarazioni al termine della sfida contro Siena

Ramondino: “I rimbalzi d’attacco la nostra grande pecca”. Tomassini: “Abbiamo lottato molto. Una sconfitta che brucia”

Le parole di coach Ramondino al termine del match contro Siena: «Una partita giocata ad un’intensità molto alta e che si è anche decisa su delle sfumature difficili anche da preparare. Dal punto di vista tecnico, faccio i complimenti ai nostri giocatori perché hanno impostato il match sui binari che volevamo. Forse dovevamo contenere di più Siena, molto brava ad attaccare l’area. Sicuramente i 15 liberi che hanno segnato nel primo tempo sono stati fondamentali per mantenerli in partita e l’inizio del terzo quarto è stato traumatico, però la bravura dei nostri ragazzi è stata quella di cambiare l’inerzia della partita, che si è decisa, come dicevo prima, su delle piccolezze e il canestro allo scadere dei tempi regolamentari di Bryant è stato solo merito del giocatore senese. Sicuramente un grande dispiacere per la sconfitta, ma se volevamo una risposta positiva dopo il brutto secondo tempo di Biella, su questo possiamo ritenerci sereni. Il grande rammarico di questa partita, a mio parere, sono stati i rimbalzi d’attacco, che nei tempi supplementari avrebbero potuto fare la differenza. Per quanto riguarda i giovani, Ruiu si sta allenando con davvero grande profitto e il suo impiego è stato sicuramente anche un premio al suo impegno. Parlando di Luca Valentini, sta recuperando dall’infortunio ed è ancora costretto a saltare degli allenamenti, ma anche lui mostra sicuramente ottimi margini di crescita. Tornando al match, credo che quest’oggi noi abbiamo giocato sopra i nostri limiti. La solidità di Martinoni ci manca sicuramente e anche un po’ di cinismo sotto canestro».

Le impressioni di Giovanni Tomassini: «Una sconfitta che brucia, ovviamente, per il modo in cui è arrivato e per aver buttato via questa gara. Brucia perché abbiamo lottato molto e abbiamo cercato di mettere in difficoltà gli avversari, ma alla fine gli errori importanti si pagano e ne abbiamo fatti parecchi. La lucidità è certamente mancata, però non penso sia solo questo il problema. E’ un momento difficilissimo per noi e sono davvero dispiaciuto per com’è andata. Parlando di me, ultimamente ho anche avuto alcuni acciacchi ma ora sto molto meglio e nelle ultime due partite mi sono sentito più aggressivo e attacco di più il canestro».

Infine, la dichiarazione di coach Ramagli: «Un match difficile, contro una squadra organizzata. La difesa di Casale era infatti ben preparata in difesa, però siamo riusciti, soprattutto grazie alle seconde opportunità, di restare vivi e i tanti tiri liberi nel primo tempo ci hanno aiutato. Poi la reazione di Casale è stata importante dal punto di vista sia mentale che fisico ma il fatto di essere ritornati in partita e averci creduto ci ha premiati. La voglia di vincere non è mai mancata, è cambiata la consapevolezza, ma comunque noi non dobbiamo certamente pensare ai play off ne contare le partite che mancano, ma guardare una gara alla volta. Non siamo profondi questo è sicuro, ma nemmeno corti. Siamo nella media e sappiamo che possiamo fare conto su tutti, ovviamente nei limiti delle nostre possibilità»

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author