Novipiù Casale, sconfitta in volata contro Tortona

Una partita in perfetto equilibrio quella giocata questa sera al PalaFerraris. Ma alla fine Tortona è più lucida e più precisa e ottiene la vittoria al fotofinish.

Primo canestro firmato Martinoni, in risposta arriva la tripla di Brooks. Ma Natali non perdona e va a segno anche lui dai 6.75: 7-5 dopo 4’. Tortona ingrana la marcia e Simoncelli firma il sorpasso ospite (7-9) a metà quarto, con Casale che prova a rispondere ma è poco precisa e gli ospiti si portano sul 7-11. È Fall a riportare la Junior a punto, subito seguito da Vangelov. Il canestro di Garri manda le squadre al primo intervallo sul 11-15.

Secondo quarto che riprende con il canestro di Vangelov. Tortona va a canestro con Bianchi mantenendosi così a +4 (13-17) dopo 3’. La Novipiù si sblocca con il canestro di Saunders, ma Spissu segna dalla lunga distanza. Blizzard risponde con la stessa moneta: 18-20 a 4’ dal termine. La tripla di Tomassini riporta le squadre in parità, Casale alza al massimo la difesa e Tortona non trova più la via del canestro: 21-21 a 2’ dall’intervallo lungo. Bray realizza solo uno dei due tiri a disposizione e le squadre vanno negli spogliatoi sul 22-21.

Si riprende con i due tiri liberi realizzati da Natali e con il canestro di Martinoni. Tortona ha perso lucidità e non è ancora riuscita a segnare: 28-21 dopo 3’. Reati, con una tripla, prova a dare la scossa ai suoi, ma Tomassini non ci sta e segna anche lui da 3. Blizzard ancora dalla lunga distanza regala il massimo vantaggio a Casale (34-24) a metà quarto. Tortona cerca una reazione, ma la Novipiù è infuocata: 35-26 a 3’ dal termine. Brooks e Marks cercano di trascinare i leoni e si finisce sul 39-35.

Ultimo quarto che riprende con Blizzard che va a segno dalla lunetta e con Bianchi che risponde da tre: 43-38 dopo 3’. Garri va ancora a segno e Spissu riporta le squadre in parità (43-43) a metà quarto. È una lotta punto a punto quella che si vede in campo, segnata dalle triple di Bray e Bianchi. La Novipiù sembra aver perso parzialmente lucidità, compiendo qualche errore di troppo e che porta il punteggio sul 49-55 a 2’ dal termine. Capitan Martinoni suona la carica dei rossoblu andando a segno e riportando i rossoblu a -2 (53-55) a 18’’. Ma Simoncelli realizza entrambi i liberi, la tripla di Tomassini riaccende parzialmente le speranze rossoblu, ma è troppo tardi: finisce 56-60.

NOVIPIU’ CASALE – ORSI TORTONA:  56–60 (11-15, 22-21, 39-35)

NOVIPIU’ CASALE: Saunders 3, De Nicolao, Bray 6, Tomassini 14, Natali 7, Blizzard 12, Martinoni 6, Vangelov 6, De Ros ne, Ruiu, Fall 2, Valentini ne. All. Ramondino
ORSI TORTONA: Spissu  10, Frattallone ne, Tava ne, Reati 7, Bianchi 7, Marks 13, Simoncelli 6, Garri 4, Maghet ne, Antonietti 1, Riva ne, Brooks 12. All. Cavina

 

 

 LE DICHIARAZIONI POST PARTITA

 

Coach Ramondino –Complimenti a Tortona per la vittoria, la sua prestazione ha un valore importante perché si è spalmata sui 40 minuti, cosa che a noi non è riuscita. Abbiamo avuto un po’ di fretta all’inizio nel prendere dei tiri e sbagliandoli e ci siamo messi un po’ di pressione da soli. Abbiamo avuto un impatto un po’ ovattato dei giocatori dalla panchina ma questo non è per puntare il dito sulla prestazione di qualcuno. Bianchi e Marks sono riusciti ad entrare bene, mentre noi non abbiamo mantenuto costante il livello delle letture in attacco, con Tortona che cambiava molto in difesa. Ci hanno obbligato quindi a letture e scelte a cui noi non siamo abituati e quindi abbiamo fatto fatica. Anche Blizzard è un po’ fuori giri perché ha avuto una settimana travagliata con un problema al gomito e stamattina non riusciva a piegare il braccio. Sono preoccupato per la forma fisica dei giocatori perché ci prepariamo a 3 partite in una settimana e nelle ultime 3 partite casalinghe, quando abbiamo avuto i vantaggi più ampi, abbiamo perso. Questo perché abbiamo fatto giocate superficiali, perché cerchiamo la scorciatoia quando intravediamo la fine del tunnel. Abbiamo cali di tensione come se si pensasse di poter prendere il respiro quando abbiamo molto vantaggio, ma non è cosi. Questi break negativi non a caso arrivano a finale di quarto quando i giocatori un po’ più esperti vanno a riposo. Non è giustificabile, ma ci vedo un atteggiamento comprensibile. Poi ci sono singole giocate che non troviamo il modo di fare e che cambiano l’inerzia della difesa e oggi bisognava avere forma fisica e serenità mentale per fare la singola giocata decisiva. Ma sono convinto che ritrovando la continuità settimanale, la squadra può lottare per l’ottavo posto”.

Niccolò Martinoni –  “È stata una partita difficile da interpretare per noi perché la difesa di Tortona ci ha messo in difficoltà. Loro hanno vinto con pieno merito e noi paghiamo per gli errori. Oggi è stato decisivo il fatto che ci siamo rilassati troppo presto e questo è un nostro limite. Dobbiamo cercare di non fare errori gravi che consentano all’avversario di tornare in ritmo e segnare canestri difficili. Questo è comunque un momento difficile per via degli infortuni, facciamo fatica a lavorare in settimana, anche se questo non può essere un alibi perché non dobbiamo nasconderci dietro a delle difficoltà. Il mio infortunio è stato inaspettato e pesante, adesso sto bene e sto lavorando molto. A livello di squadra dobbiamo trovare un modo per vincere e rialzare la testa”.

Coach Cavina –Sono estremamente contento, la squadra dal punto di vista tecnico e tattico è stata impeccabile. Purtroppo è mancata un po’ di lucidità offensiva, forse perché pensavamo tanto e i canestri decisivi sono arrivati quando facevamo le cose meglio, ovvero in velocità soprattutto in contropiede. Casale è una delle squadre meglio allenate e sono contento di averla battuta perché stimo molto il lavoro di Ramondino e i miei stasera si sono superati. Sono contento anche per i tifosi, mi aveva sferzato molto il derby dell’andata e qui è sempre un piacere giocare perché c’è un clima vero e quindi è ancor più motivo di orgoglio vincere. Dobbiamo però rimanere molto umili”.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author