Novipiù Casale-Virtus Bologna 54-70: la Virtus passa al PalaFerraris ed elimina Casale

Si congeda da questa serie a testa la Novipiù Casale. I rossoblu mettono tutto in campo, dalla grinta al cuore passando per la forza di un gruppo che ci ha sempre creduto. Finisce con la vittoria della Virtus per 54-70 tra gli applausi di un PalaFerraris gremito.

L’inizio del primo quarto vede la Virtus mettere subito la quinta con Rosselli e Lawson portandosi in un amen sullo 0-6: la Novipiù continua a sbattere sul ferro e solo Martinoni, dopo 3′, realizza i primi punti dei rossoblu. Casale torna a farsi aggressiva e arriva la tripla di Natali mentre Denegri e Lawson si rispondono a vicenda (7-10); il ritmo è alle stelle, Umeh e Ndoja scaldano il braccio dalla lunga distanza e i liberi di Gentile riportano le Vu Nere sul +11 (7-18). Ci prova anche Blizzard a dare la giusta carica ai suoi, che vanno a sego anche con Tolbert: dall’altra parte però è ancora Ndoja a far muovere la retina e a macinare punti. E’ la tripla di Blizzard a chiudere il periodo sul 15-25.

Il secondo periodo inizia con una difesa serrata da parte di entrambe le squadre che non riescono dunque a trovare la via del canestro: è Penna il primo ad andare a segno dopo più di 3′ seguito da Spizzichini e coach Ramondino chiama prontamente timeout. La Virtus continua a fare la voce grossa anche a rimbalzo ma finalmente arrivano anche i primi punti per la Novipiù firmati Severini; i rossoblu rispondono a Lawson con Martinoni (20-32), ma è ancora una volta Umeh ad aumentare il vantaggio degli ospiti. E’ ancora timeout per coach Ramondino e al rientro Tolbert realizza solo uno dei liberi a disposizione e le due squadre vanno all’intervallo sul 21-39.

Tomassini e Tolbert aprono il terzo quarto mentre per la Virtus è il solito Umeh ad andare ancora una volta a segno; Casale cerca di ricucire il gap con Severini (27-44) e Tomassini, ma Bologna non ha intenzione di adagiarsi sugli allori. Rosselli non è preciso dalla lunetta, ma ci pensa Ndoja a realizzare dalla media, mentre Casale continua a litigare con il ferro: Tolbert prova a scuotere i rossoblu ancora una volta e la tripla di Denegri viene sputata fuori dal canestro (31-50).  Blizzard insacca da tre punti, ma il ferro continua a non essere il miglior amico dei rossoblu che subiscono il canestro di Rosselli e chiudono il quarto sul 36-55.

La Novipiù continua a difendere forte anche in avvio di ultimo quarto e Denegri realizza il primo canestro del periodo, ma Penna è chirurgico dalla lunga distanza e la Virtus continua a essere in vantaggio 40-58. Blizzard continua ad avere la mano bollente e Tolbert e Di Bella rispondono presente (47-58): Lawson e Di Bella muovono ancora le rispettive lunette e se Gentile è glaciale dai 6.75, Tomassini non è da meno dalla media. La tripla di Ndoja riporta Bologna sul +14 (52-66), ma la Novipiù non demorde; Gentile porta ancora punti alle Vu Nere e Di Bella realizza dalla lunetta e gli ultimi secondi sono d’ufficio. Finisce 54-70 tra gli applausi.

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: 54-70 (15-25; 21-39; 36-55)

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: Tolbert 10, Nikolic, Denegri 4, Tomassini 6, Natali 3, Blizzard 13, Di Bella 9, Martinoni 4, Severini 5, Valentini, Bellan ne, Ielmini ne. All. Ramondino

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Spissu ne, Umeh 9, Pajola, Spizzichini 2, Ndoja 14, Michelori 1, Oxilia ne, Gentile 7, Penna 10, Lawson 12, Bruttini 1. All. Ramagli

LE DICHIARAZIONI – Coach Alessandro Ramagli: Casale si porterà dietro tante belle immagini del loro campionato e di questa serie: in bocca a lupo a loro e a coach Marco Ramondino. Siamo stati lucidi e equilibrati: difensivamente abbiamo fatto una partita di grande spessore, abbiamo rischiato di farcela scappare dalle mani quando la disperazione di Casale le ha fatto buttare in campo tutto quello che aveva, ma lo scarto è sempre stato significativo. Non era facile vincere qui due partite di fila, ma la partita di venerdi è stata molto bella e questa una molto controllata. Casale è uscita sconfitta solo in termini numerici, non nei modi: sono sempre riusciti a metterci in difficoltà. Adesso abbiamo una settimana per riposarci e riprenderci dagli infortuni”. 

Coach Marco Ramondino:E’ stata un’eccellente Gara 4 e un’ottima serie che Bologna ha vinto con merito. Questa è stata una partita inconsistente dal punto di vista fisico: ma se voglio trovare una storia di questa serie, sottolineo la nostra durezza che piano piano, con le difficoltà, è andata a venire meno. Questa, comunque, è stata una serie che ha visto crescere tanti giocatori e gli ha permesso di fare un’esperienza bellissima”. 

Giovanni Tomassini: Complimenti a Bologna per la partita di stasera e in generale per questa serie. Oggi ci hanno completamente battuti sotto tutti i punti di vista: abbiamo provato a stargli dietro ma eravamo a corto anche di energie. Adesso ci sono tantissime emozioni, la tristezza per aver perso ma la felicità per il fatto che tanta gente sia venuta a Bologna, che siano venuti al PalaFerrairs e che piangano per questa sconfitta ma anche perchè è finita la stagione. Tutto ciò fa molto piacere perchè vuol dire che abbiamo lasciato davvero qualcosa”.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa AS Junior

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author