Npc Imola attesa a Bertinoro

Domani, alle 18.30, col Gaetano Scirea, la prima del neo allenatore Alfieri

VIRTUS ATTESA A BERTINORO

Marchi: «Dobbiamo vincere per ricaricare l’ambiente dopo un periodo difficile»

Non c’è tempo per i bagordi. Natale è già alle spalle e domani è tempo di tornare in campo. Feste sotto canestro e non sotto l’albero per la Virtus che è attesa sabato, a Bertinoro, dall’ultima sfida del 2014. In panchina non c’è più Massimo Solaroli, ma Alberto Alfieri, coadiuvato da Carlo Marchi. Proprio a Marchi, nella doppia veste di vice allenatore e general manager, il compito di illustrare la sfida col Gaetano Scirea. «Una sfida difficile e delicata – attacca il gm giallonero -. Ci aspetta una squadra tosta, ma come noi in crisi di risultati. Una formazione che ha nella difesa la sua arma migliore. Dal canto nostro, giocheremo per fare risultato, non c’è altro discorso che tenga, anche per concludere l’anno nel modo giusto e ricaricare l’ambiente dopo un periodo non facile. Conterà molto la testa con cui scenderemo in campo».

Capitolo infortuni. Dopo la botta all’occhio subita nel match contro il Ghepard, Morara è di nuovo abile e arruolato e domani sarà della partita. «Marco si è allenato bene in questi giorni e anche stamattina – conferma Marchi -. Ma tutta la squadra si è allenata con il giusto spirito e la giusta intensità, nonostante le difficoltà nel trovare una palestra disponibile in questo periodo di feste. È davvero assurdo essere costretti a giocare il 27 dicembre, ma tant’è, ce ne faremo una ragione. In fondo non conta tanto il quando si gioca, ma il come si affronta una partita. L’importante è che siamo consapevoli di andare incontro ad una battaglia sportiva e che dovremo dare il 110% per vincerla». 

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author