NPC Rieti-Moncada Agrigento 71-64, sesta vittoria di fila per i ragazzi di coach Nuzzi

Al Palasojourner è sbarcata Agrigento che entra in campo con convinzione imponendosi subito con 3-8. Il punteggio viene alzato dalla schiacciata di Sims che dà la carica ai suoi. Altri due liberi della pantera nera riportano Rieti a contatto. I siciliani allungano con Evangelisti e Buford portandosi sul 6-12 poco dopo metà periodo, i nostri tentano di invertire l’inerzia, ma un po’ di sfortuna in attacco (come i due liberi di Sims o il tiro dall’angolo di Casini tutti risputati dalla retina) non permettono ai ragazzi del presidente Cattani di riequilibrare il punteggio ed il primo periodo termina sul 12-18.

E’ all’inizio della seconda frazione che gli amarantocelesti si sbloccano. Un tiro di un ottimo Pipitone e la tripla di Della Rosa portano Rieti a contatto sul 17-18 e coach Ciani è costretto al time out. L’intensità in campo si alza, così come l’agonismo, Ferraro e compagni riescono nuovamente a conquistare qualche lunghezza di vantaggio. Si lotta duramente sotto le plance, ma questo non basta ad arginare la pericolosità degli agrigentini (19-28 a 3:14). Dopo una lunga assenza, Di Prampero fa il suo ingresso in campo a tre minuti dall’intervallo lungo. E’ ancora Sims a trainare i suoi quando arriva la schiacciata di Marcos Casini che infiamma gli oltre duemila del Palasojourner e riporta Rieti in scia 25-28 a 2:07. Agrigento tenta un nuovo allungo, ma i reatini non glielo permettono e si va la riposo lungo sul 30-33.

Mentre le squadre accedono al tunnel, gli animi si scaldano per un gesto poco elegante e provocatorio di Bufford verso il pubblico che gli costa un fallo tecnico.

Cinque punti consecutivi di Agrigento scavano un piccolo break in apertura del terzo periodo, ma con Sims che realizza in due azioni consecutive e Zanelli che infila una bomba dall’angolo, Rieti si tiene a contatto 37-38 a 5:18. E’ una partita difficile, in campo c’è talento, tecnica, tattica, errori e aggressività, la posta in palio è importante per entrambe le squadre e questo si percepisce con vigore. E’ una tripla di Sims a regalare a Rieti il primo vantaggio della gara (40-38 a 4:20) ed il pubblico incita con forza i propri giocatori. Da qui si procede punto a punto. Pepper e Casini ed Eliantonio spingono la squadra di casa a chiudere la frazione sul 49-45.

Nei primi 40 secondi dell’ultima frazione Rieti piazza un break di 7-0 generato dalla tripla di Della Rosa e dai 4 punti di Pepper che con una autorevole schiacciata fa volare Rieti sul massimo vantaggio di (+11, 56-45 a 9.10). La Moncada reagisce e recupera qualche lunghezza (fino al 63-59 di 2:30 dal termine), Rieti gestisce bene la manciata di punti di vantaggio che la dividono dall’avversaria, ma ad un minuto dal termine Chiarastella va a schiacciare ed ora siamo sul 65-63. Sono, come sempre accade in una partita tirata, gli episodi a decidere il finale di partita ed è Sims, servito da Zanelli, che va ad inchiodare la palla sul ferro e poi ancora con un sottomano reverse regala agli amarantocelesti sei punti di vantaggio che di fatto mandano i titoli di coda sulla vittoria di questa incredibile nuova impresa.

La gara termina sul 71-64 in un Palasojourner che acclama a festa la sesta vittoria consecutiva dei ragazzi di Nunzi.

NPC Rieti. Quintili, Casini 6, Della Rosa 6, Benedusi, Eliantonio 3, Zanelli 6, Chillo 3, Sims 25, Pipitone 6, Di Pramapero, Pepper 16, All. Nunzi. Ass. Rossi e Matteucci

Agrigento. Bucci 4, Buford 9, Cuffaro, Zugno 2, Evangelisti 17, Ferraro, Chiarastella 17, De Laurentis 4, Piazza 8, Bell- Holter 3.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Amaltea Rieti

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author