NPC Rieti, sconfitta all'esordio contro Ferentino

E’ targato NPC il primo canestro del campionato di Serie A2 della stagione 2015-16. In un Palasojourner generoso di presenze, le telecamere di Sky Sport HD mandano in diretta televisiva l’anticipo di campionato NPC Rieti vs Basket Ferentino.

Pepper segna da due, ma presto Ferentino si porta sul 2-8 (6:06) ed è time out di Nunzi. Parente fa canestro e accorcia le distanze. Ferentino scava un piccolo break 4-14 a (4:14) e conta già cinque uomini a referto. Tanta gente sugli spalti a tifare Rieti e ad incitare la squadra che risponde con Mortellaro che segna da sotto e poi recupera rimbalzo in difesa, capitan Feliciangeli che segna due punti, Pepper che con un paio di canestri ci riporta in scia (14-16 a meno di un minuto dal termine). Una bomba di Bulleri allo scadere chiude il quarto sul 14-19.

Ad intrattenere il pubblico nel minuto di intervallo entrano in campo le NPCheers della Polisportiva Ardita Rieti, guidate da Silvia Cardi (responsabile tecnico).

All’inizio della seconda frazione Ferentino si porta nuovamente avanti con Bulleri, molto preciso dalla lunga distanza, ma Rieti è viva e sul 14 -25 Buckles prende l’iniziativa e infila una tripla (17-25). Gli amarantocelesti lottano e riescono a costruire anche buoni tiri che purtroppo non bucano la retina ed a metà quarto il tabellone recita 17-27. Con una bella giocata di Mortellaro e due triple di Buckles, Rieti torna nuovamente a contatto (27-32 a 2:37), poi Gigli segna da sotto e Ferentino riallunga un po’. Si va al riposo sul 28-38.

Con i giocatori della prima squadra in riunione negli spogliatoi, sul parquet giocano i nati nel 2005 della Willie Basket, scuola minibasket che collabora con la NPC Rieti, mentre Niccolò Tricarico che commenta la partita insieme a Roberto Brunamonti, intervista il presidente Giuseppe Cattani ed il presidente di Ferentino Vittorio Ficchi per le telecamere di SKT Sport HD.

Il terzo periodo è intenso, i nostri entrano in campo con le idee molto chiare e tanta energia e in tre minuti si portano sul 40-44. Per un po’ si va avanti punto a punto, una bomba di Benedusi conduce Rieti al pareggio (52-52 a 2:06 dal termine) quando due liberi di Mortellaro consegnano il primo vantaggio, dopo quello dell’avvio, alla squadra di casa. Il Palasojourner si infiamma. Il pubblico sugli spalti condotto dagli incessanti cori ritmati dagli Old Fan è tutt’uno con i giocatori in campo, ma questo purtroppo non basta. Gigli con classe riporta Ferentino in parità, Benevelli realizza due punti e poi ci pensa Bulleri, prima con un tiro in sospensione e poi con un tiro dalla lunga distanza, a chiudere il periodo +7 per i suoi (54-61).

Mentre i giocatori sono in panchina a raccogliere le istruzioni degli allenatori, le NPCheers si esibiscono in un nuovo stacchetto musicale.

L’ultima frazione si apre con un tiro di Benevelli ed a questo punto il parziale è di 9-0 a favore degli ospiti, in una partita che fin qui si è giocata a sprazzi: Ferentino che prova ad allungare, ma non riesce mai a fuggire, e Rieti che riesce a ricucire, ma senza riuscire ad imporsi. I nostri comunque inseguono fino a metà della frazione poi tre bombe di Imbrò ed una di Benevelli mandano i titoli di coda. La partita termina 70-83.

Tabellini. Rieti. Hidalgo 1, Buckles 16, Mortellaro 11, Della Rosa, Bendusi 4, Feliciangeli 4, Longobardi, Ponziani, Parente 15, Pepper 19. All. Luciano Nunzi, Ass. Alessandro Rossi e Paolo Matteucci.

Ferentino. Bulleri 16, Gigli 11, Raspino 4, Benevelli 9, Mazantini, Imbrò 17, Carnovali 1, Benvenuti, Bowers 14, Raymond 11. All. Fucà, Ass. Ansaloni.

SALA STAMPA

In sala stampa Coach Fucà racconta: “Ero preoccupato per questa partita perché giocavamo contro una squadra che ha una identità, un’anima ed un cuore. In questo campo bisogna sbucciarsi le ginocchia per portare la vittoria a casa. Noi siamo stati bravi perché quando Rieti ci ha sorpassato potevamo traballare, invece grazie alla grande esperienza di alcuni miei giocatori siamo riusciti a portare a casa questa vittoria. Siccome conosco il valore tecnico dell’allenatore, e sapevo che Rieti è una squadra preparata, ero consapevole che per vincere qui bisognava fare tante cose fatte bene sennò ci si lasciava le penne. Vi faccio un grosso in bocca al lupo perché questa piazza merita di rimanere nei campionati professionistici”.
Ai complimenti di coach Fucà, fa eco la soddisfazione di coach Nunzi, anche se con una punta di rammarico per non averla giocata fino in fondo: “Durante la partita abbiamo avuto tante occasioni per ricucire molto prima rispetto al 52-52, ma è mancato quel quid per riuscirci, quando poi è scattato pensavo di giocarla punto a punto fino alla fine e non mi aspettavo quel parziale di 9-0. Devo fare i complimenti a Ferentino, nel momento clou della patita non ha sbagliato più nulla. E voglio comunque esprimere la mia soddisfazione per la squadra che ho visto giocarsela fino al 54-52. Dobbiamo ricominciare da lì. La sconfitta ci sta, siamo arrivati sulle gamberi in fondo, ed eravamo poco lucidi. Oggi sia per contenere le emozione della prima di campionato e per tenere la fisicità dell’avversario, le energie consumate sono state tantissime. Ferentino ha avuto la capacità di fare canestri in momenti importanti. E’ una squadra di grandi giocatori, arrivare a superarli dopo essere stati sotto 28 minuti e mezzo è un buon segnale, peccato però perché pensavo di giocarmela fino in fondo.
Sono estremamente soddisfatto: questa partita qui ci dà la misura esatta di dove siamo in questo momento ed da qui possiamo crescere ancora. Sicuramente dobbiamo fare più attenzione in più ai particolari.
Ringrazio i tifosi che anche stasera sono stati super, ci hanno incitato tutta la gara e chiamato sotto la curva
Devo assicurare loro che noi combatteremo sempre ed energia ed orgoglio non ci mancheranno mai”.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author