NTS, intervista a Matteo Peppucci

Non è arrivato il quarto successo consecutivo, con la NTS che non è riuscita a compiere il blitz in casa di Piacenza, ma nell’ambiente biancorosso si respira comunque ottimismo, con i granchi che, da quando è tornato a sedersi in panchina Massimo Bernardi, stanno attraversando un bel periodo: la crisi di risultati sembra ormai solo un brutto ricordo, questi Crabs hanno infatti battuto due big come Piombino e Cecina, oltre a Trecate, e se la sono giocata quasi ad armi pari contro la Bakery. Al Flaminio, in questo primo weekend di febbraio, arriva un’altra corazzata come Cento, e Rimini ha tutte le intenzioni di mettere i bastoni nelle ruote alla Tramec.

“Nonostante la sconfitta, la partita di Piacenza è stata comunque un passo in avanti – attacca il gm biancorosso Matteo Peppucci – perché siamo andati in casa loro gagliardi e carichi, e siamo riusciti a tenere botta fino alla fine, poi purtroppo abbiamo sbagliato sette tiri liberi nel corso della gara che, a conti fatti, ci hanno impedito di giocarcela punto a punto negli ultimi minuti, ma nel complesso, visto l’atteggiamento, il bicchiere è mezzo pieno”.

L’ennesima ottima prova di squadra, con cinque giocatori in doppia cifra, non è bastata agli uomini di Bernardi, che hanno dovuto arrendersi per 82-75, ma comunque questa NTS è una lontanissima parente di quella formazione sfiduciata che era incappata in sei sconfitte di fila.

“La squadra ha fatto un grosso salto di qualità a livello di atteggiamento e di intensità, dovuto alla maggiore applicazione nel corso degli allenamenti – prosegue il general manager biancorosso – tutti i ragazzi si sentono parte del gruppo, tutti vogliono vincere e vogliono dimostrare qualcosa e questo è molto importante. Bernardi sta facendo indubbiamente un ottimo lavoro, ma ci tengo a precisare che in campo sono sempre i ragazzi che ci vanno sono loro a fare la differenza, anche se il coach sta facendo delle cose super sia a livello motivazionale, sia a livello tecnico”.

Dopo aver fermato Cecina e aver combattuto contro Piacenza negli ultimi due impegni, la NTS si ritrova ad affrontare la terza formazione che occupa il secondo posto: un vero tour de force per i biancorossi, che però vogliono dimostrare a tutti come la posizione in classifica che occupano al momento non rispecchi l’effettivo valore della squadra. Contro Cento, che sta vivendo un ottimo periodo di forma, Bernardi non potrà contare su Meluzzi, fuori per una distorsione alla caviglia: sarà ancora più dura, e servirà fare meglio rispetto alla trasferta in casa della Bakery, ma i biancorossi ci proveranno senza dubbio.

“Con Cento vogliamo vincere, loro vengono da una striscia di nove successi consecutivi, non si ricordano più cosa vuol dire perdere e noi cercheremo di farglielo tornare in mente: sono una squadra super, costruita per la promozione e sullo stesso livello di Forlì e di Piacenza. Servirà una partita pressoché perfetta, durante la quale dovremo difendere duro, cercare di tenere delle buone percentuali e di non sbilanciarci. Davanti ai nostri tifosi, che speriamo che siano tantissimi come nelle ultime partite, vogliamo assolutamente provare a vincere – conclude Peppucci – per gasare l’ambiente, per continuare a fare bene e per continuare a fare innamorare Rimini dei Crabs, che è l’obiettivo principale del nostro lavoro”.

Commenta
(Visited 12 times, 1 visits today)

About The Author