NTS Rimini, i due punto sfumano all'ultimo secondo

MAMY OLEGGIO 68

NTS INFORMATICA RIMINI 66

OLEGGIO: Resca 13 (5/9, 1/4), Ferrari 17 (3/7, 3/7), Coviello 8 (3/9, 2/6), Paesano 16 (6/10), Sacco 8 (0/2, 2/4), Crusca 2 (1/2, 0/3), Gallinari 4 (0/2, 1/3), Flavio, Remonti ne, Okeke ne. All.: Vescovi

RIMINI: Panzini 14 (1/2, 3/7), Chiera 11 (1/2, 2/5), Romano 15 (2/5, 3/7), Tassinari 2 (1/1, 0/3), Crotta 8 (4/5), Perez 6 (3/4, 0/2), Meluzzi 6 (2/2 da tre), Foiera 4 (1/4), Popov ne, Balic ne. All.: Mladenov

ARBITRI: Langella di Vimercate e Falcetto di Torino

PARZIALI: 24-18, 42-36, 57-50.

NOTE: tiri da due Oleggio 17/38, Rimini 13/25. Tiri da tre Oleggio 8/24, Rimini 10/26. Tiri liberi Oleggio 10/15, Rimini 10/12. Rimbalzi Oleggio 31 (Paesano 9), Rimini 34 (Foiera 10). Assist Oleggio 14 (Ferrari 4), Rimini 13 (Panzini 4).

OLEGGIO – Due punti sfumati sulla sirena, due punti gettati alle ortiche dalla NTS che, dopo aver inseguito Oleggio per quasi 40’, non riesce a far sua la partita: non è stata esattamente la miglior prova dei granchi, che concedono troppo agli avversari, ma in ogni caso la formazione biancorossa era riuscita ad arrivare all’ultimo giro di lancette con l’occasione di chiudere il discorso. Sarebbe bastato un canestro in più, sono arrivati invece tre errori da parte dei Crabs: dall’altra parte non ha sbagliato Resca, condannando Rimini ad un’amara sconfitta per 68-66.

Sarà dunque necessario rialzare la testa immediatamente, lasciandosi alle spalle questa partita per concentrarsi in vista dei due difficilissimi derby contro Forlì e Santarcangelo delle prossime settimane.

Oleggio parte subito fortissimo e con il canestro e fallo di Paesano vola sull’11-4 del 5’: la NTS risponde con la tripla di Chiera, e qualche minuto dopo Panzini riporta i suoi nella scia dei piemontesi (13-12), Rimini non riesce però a riagganciare i padroni di casa e la Mamy torna avanti grazie a Resca e al solito Paesano. I Crabs faticano ad esprimersi e scivolano a -11 (24-13 al 9’), ma ci mettono una pezza Panzini e Crotta, chiudendo la prima frazione sul 24-18.

Perez riporta i suoi a contatto, dall’altra parte Oleggio allunga nuovamente con la tripla di Ferrari, per poi tornare sul +10 qualche minuto più tardi (32-22 al 14’): la NTS ha però una reazione di orgoglio e con una bomba di Panzini e due di Meluzzi ritorna in un amen nella scia della Mamy. Sacco riporta i suoi sul +4, ma con i liberi di Panzini e il canestro e fallo di Chiera, Rimini si ritrova per la prima volta in vantaggio sul 35-36 a poco più di 1’ dall’intervallo: la reazione di Oleggio è immediata, e con cinque punti di Sacco e due di Resca a fil di sirena va al riposo avanti 42-36.

La NTS prova a ricucire e torna a contatto grazie ai punti di Romano e di Tassinari, ma ancora una volta i padroni di casa non si lasciano raggiungere e con sette punti di Ferrari tornano sul +10 (54-44 al 27’). La risposta di Rimini è affidata alle mani di Romano, che spara due bombe di fila, rese indolori per Oleggio dalla tripla di Gallinari: sotto 60-50, la NTS dovrà giocare un ultimo quarto col coltello fra i denti per riuscire a spuntarla.

La squadra di Mladenov non si lascia prendere dalla frenesia della rimonta, e giocando come sa fare ritorna ad un solo punto di distanza grazie alla tripla di Chiera e al cesto di Perez (62-61 a 6’ dalla fine): Paesano segna un canestro importante, ma Romano da tre rimette tutto in parità a quota 64, per un minisupplementare di 4’ che deciderà le sorti della gara. Foiera in lunetta regala un importantissimo vantaggio ai biancorossi, Rimini non riesce però ad allungare e così Resca fa 66 pari: i Crabs sbagliano troppo, regalando ad Oleggio la palla della vittoria. Mladenov chiama il cambio sistematico sui blocchi, ma i giocatori in campo non eseguono e così Resca punisce la NTS con un arresto e tiro dai quattro metri che finisce in fondo alla retina per il 68-66 finale.

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author