NTS Rimini, parla Davide Meluzzi

È tornato il sereno in casa NTS, con tre vittorie nelle ultime tre partite che sono ossigeno puro per la squadra allenata da Massimo Bernardi: dopo il successo contro Piombino, i granchi hanno strappato due punti in quel di Trecate per poi fermare al Flaminio Cecina, la seconda della classe.

Abbiamo cambiato marcia – attacca Davide Meluzzi, playmaker classe ‘98 – e quello che ha avuto più peso è il nuovo atteggiamento del gruppo: prima eravamo in un brutto momento, non c’era lo spirito di squadra che invece abbiamo adesso, anche a causa della serie di sconfitte. Questi successi sono stati per noi come un’iniezione di fiducia, stiamo giocando una buona pallacanestro e si vedono anche i risultati. Adesso ci aiutiamo molto di più, siamo molto positivi, e credo che sia questo il ‘segreto’ che ci ha fatto interrompere la striscia negativa”.

Con i sei punti conquistati nelle ultime giornate, i biancorossi si sono portati a -4 dalla zona playoff, occupando al momento la decima posizione in condominio con i cugini della Raggisolaris Faenza: il prossimo turno la NTS andrà a far visita a Piacenza, al momento seconda assieme a Cecina e Cento, lanciatissima all’inseguimento della capolista Forlì. Nell’ultimo turno, la Bakery ha fermato proprio la prima della classe per 74-76, confermandosi come una delle squadre più toste del girone. All’andata, l’ex biancorosso Gasparin, assieme a Sangunietti, Soragna e Magrini, ci fece davvero male (84-97 il finale al Flaminio, con Piacenza sempre in controllo): adesso le carte in tavola sono cambiate e, anche se la Bakery rimane la corazzata di un girone fa, la NTS ha tutta un’altra faccia.

A livello di squadra siamo inciampati qualche volta di troppo – prosegue il prodotto del settore giovanile biancorosso – ma stiamo cercando di recuperare terreno grazie anche a colpacci come quello contro Cecina di domenica: la squadra c’è per fare bene, l’atteggiamento è quello giusto e sta migliorando allenamento dopo allenamento, quindi se continuiamo così sono sicuro che potremo fare veramente bene. La gara di Piacenza sarà veramente dura, ci siamo comunque preparati bene per questo impegno e andremo là con tutte le intenzioni di giocarcela”.

Meluzzi, oltre a far parte stabilmente del roster della prima squadra, è una delle pedine fondamentali sia dell’under 20 che dell’under 18, formazioni impegnate nei campionati di eccellenza.

Con l’under 20 facciamo ancora un po’ di fatica a giocare assieme, dato che metà della squadra è aggregata alla serie B, mentre l’altra metà gioca con l’under 18: non ci alleniamo quasi mai, però abbiamo fatto ugualmente delle grandi partite battendo squadre molto forti. Le prossime gare saranno fondamentali perché ci diranno se riusciremo a passare per andare all’interzona o se il nostro cammino si dovrà fermare. Secondo me le possibilità ci sono, abbiamo molta qualità e quando riusciamo a giocare assieme sono poche le squadre che ci possono tenere testa: il nostro destino dipenderà solamente da noi. L’under 18 è una squadra che è migliorata tantissimo dall’inizio della stagione e lo dimostrano anche gli ultimi risultati come le vittorie contro San Lazzaro e Pontevecchio: con questi due successi abbiamo messo un piede nella seconda fase che precede le finali nazionali. Adesso vogliamo finire bene questa ultima parte di girone – conclude “Batman” – per passare il turno dobbiamo vincere almeno una delle tre partite che mancano, poi penseremo al proseguimento della stagione”.

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author