Nulla da fare per la Ecoelpidiense contro Campli

Campli – Ecoelpidiense Stella PSE 71-51

Parziali: 9-14, 34-25, 47-40
Arbitri: Battista e Giansante

Campli: Bottioni 7, Petrazzuoli 15, Fattori 15, Serroni 13, Mirone 3, Montuori 7, Duranti 7, Petrucci 4, Stucchi ne, Ferrari ne. All. Millina

Ecoelpidiense Stella: Torresi 2, Andreani 9, Rossi 9, Tortù 11, Vallasciani 4, Caridà 4, Boffini 3, Del Brocco 4, Cavoletti ne, De Leo 5. All. Schiavi

Nulla da fare per la Ecoelpidiense Stella che cade al Pala Borgognoni di Campli contro un avversario superiore che dopo un inizio difficile ha controllato il match respingendo i tentativi di rimonta dei biancoazzurri.
Non era partita male la Ecoelpidiense Stella grazie alla verve di Andreani e Rossi mentre Campli nei primi dieci minuti litiga col canestro. Alla prima sirena è 9-14 per i biancoazzurri. La musica cambia però nel secondo parziale quando sale l’intensità dei padroni di casa e calano le percentuali di Boffini e compagni. P.S.Elpidio soffre la fisicità del trio Petrazzuoli-Bottioni-Duranti e Campli allunga fino al 34-25 col quale si va all’intervallo lungo.
Al ritorno dagli spogliatoi la reazione biancoazzurra non tarda ad arrivare: De Leo, Andreani, Boffini e Tortù firmano un break di 10-2 che riporta PSE a -1 (36-35) mentre Campli è nuovamente imprecisa al tiro come ad inizio gara. La fisicità però ed il valore dei singoli emergono con il passare dei minuti. Fattori, alla sua ultima in maglia biancorossa, trascina i suoi e grazie anche ad un ispirato Petrazzuoli i farnesi riallungano chiudendo il quarto 47-40.
Sarebbe ancora lunga anzi lunghissima ma all’alba dell’ultima frazione è un parziale di 5-0 a tagliare le gambe ad una Ecoelpidiense Stella che non riuscirà più ad impensierire i padroni di casa. Finisce 71-51, un punteggio fin troppo severo che punisce oltremodo i biancoazzurri i quali hanno ben cominciato il match ed hanno avuto il merito di tenerlo vivo fino alla terza frazione.
Perdere a Campli ci sta, nonostante l’addio di Di Giuliomaria quella farnese resta una formazione competitiva, servirà tuttavia trovare le energie e la concentrazione giusta per affrontare domenica 31 al Palas di Via Ungheria Valmontone. Con squadre che smobilitano e che senza volerlo potrebbero alterare i reali equilibri del campionato, vincere tutti gli scontri diretti sarà determinante in chiave salvezza diretta.

Marco Biagetti

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author