Numeri di record per il Centro Minibasket della Virtus Trapani

Oltre 200 iscritti, 202 per la precisione, sono numeri da record quelli registrati quest’anno dal Minibasket della Virtus Trapani tra pulcini, scoiattoli, aquilotti ed esordienti, le varie categorie dei giovanissimi atleti nati dal 2004 al 2010 che frequentano i centri di Minibasket in questa stagione sportiva 2015/2016. Numeri che inorgogliscono la famiglia della Virtus, un risultato straordinario ottenuto grazie all’impegno quotidiano di tutti quelli che hanno deciso di dedicare una parte della loro vita alla promozione dello sport del basket.

Ne abbiamo parlato con Maria Grazia Savalli, la responsabile del Minibasket ed anima della Virtus Trapani insieme al marito Sergio Romano con cui da oltre 25 anni condivide gioie e dolori della società sportiva gialloblu.

Maria Grazia, cosa ti viene in mente osservando questi numeri?

Siamo tutti orgogliosi di questi straordinari risultati che ogni anno ci spingono ad andare avanti e a cercare di migliorarci un po’ per volta. In Sicilia, con oltre 200 iscritti, ritengo, siamo una delle realtà più importanti con numeri sempre in crescita anno dopo anno. E tutto ciò, ci tengo a precisarlo, solo grazie alla fiducia delle famiglie che ci affidano i loro figli ed al loro passaparola visto che siamo una piccola realtà che non può permettersi campagne mediatiche per attirare i giovani in palestra.”

A chi dedichi questi risultati?

Sono davvero felice di questi risultati che ritengo siano il giusto premio per il lavoro di tutti quelli che ogni giorno si sacrificano per far divertire i bambini ed avviarli verso uno sport sano come il basket. Voglio quindi ringraziarli tutti, uno per uno, i miei collaboratori, Fabio Onorati, Annalisa Cocco, Giusy Ribaudo, Chiara Gambina, sono loro la forza del nostro successo e con loro condivido la gioia per questi risultati.

Cosa vuoi dire a chi si accosta per la prima volta al mini basket?

Dico che il basket è uno sport sano ma in primis è un modo per stare assieme agli altri. Nei nostri centri il primo obiettivo è quello di passare insieme il tempo libero imparando uno sport. Se poi hai pure talento allora possono arrivare anche altro tipo soddisfazioni ma questo è davvero un aspetto secondario. Quando poi accade, come capita sempre più spesso in questi anni, che i ragazzi cresciuti nel nostro centro di minibasket, dopo la trafila nel settore giovanile, si affacciano verso palcoscenici più prestigiosi …allora è proprio il massimo.

Maria Grazia, concludiamo questa chiacchierata con un progetto per il futuro

Quest’anno è stato importante perché abbiamo incrementato le attività, iniziate da oltre tre anni, nella Palestra delle Scuole Umberto di Trapani. Ecco, voglio sperare, visto che abbiamo registrato circa 60 iscritti, che si possa ampliare il numero dei partecipanti anche negli anni futuri. Sarebbe, ritengo, il riconoscimento più bello perché vorrebbe dire che il modello Virtus dei piccoli passi fatti a bassa voce e senza clamore è un modello vincente.

E’ stata una piacevole chiacchierata, ringraziamo Maria Grazia per il tempo che ci ha dedicato e per l’impegno e la passione con cui da anni tiene in piedi la splendida famiglia del Minibasket della Virtus Trapani.

Michele Scandariato

Commenta
(Visited 30 times, 1 visits today)

About The Author