Nuova Agatirno-Gruppo Zenith Messina 74-71, i peloritani cedono nei secondi finali

Amara sconfitta per il Gruppo Zenith Messina nella gara di andata dei playout di serie C Silver. Al PalaFantozzi i peloritani cedono nei secondi finali alla giovane formazione di casa dopo aver accarezzato il sogno di poter uscire imbattuti dal parquet orlandino. La Nuova Agatirno si impone per 74-71, ma se pensiamo che a 3’ dalla fine i messinesi erano in vantaggio di sette lunghezze, c’è di che rammaricarsi.

Assenze pesanti nei due quintetti, l’Agatirno non può schierare Winford, mentre Messina deve fare a meno dei suoi statunitensi Caldwell e Weglinski: questo campionato ormai è una farsa! E’ stata una gara equilibrata, nel primo periodo si corre e si segna molto. Dopo il vantaggio dell’Agatirno, i peloritani con Fathallah e Carnazza mettono la testa avanti. Hill dall’arco mette la tripla del 9-7, ma sono ancora Fathallah e Carnazza con due bombe a regalare il +5 (10-15) agli scolari. L’Agatirno non molla e, dopo la tripla di Buono, piazza un break di 8-0 firmato Pavicevic, Carlo Stella e Galipò per il 26-18 al 10’.

Nel secondo parziale Buono mette cinque punti consecutivi (26-23), nuovamente Carlo Stella per il +6, ma è ancora Buono protagonista, mentre Carnazza e Fathallah fanno bottino pieno dalla lunetta. Dopo l’inchiodata di Donda (35-31), il Gruppo Zenith risponde con Carnazza (tripla), poi Zanatta in transizione, ma Corazzon dai 6,75 impatta sul 37-37 che chiude il primo tempo.

La ripresa è di marca messinese, si gioca punto a punto fino al 42-41 con Mazzù e Calderazzo che rispondono a Galipò e Donda. Poi un break propiziato dalla bomba di Carnazza (19 punti a referto) e da Mazzù, lancia i biancorossi sul +8 (42-50). Messina gioca sul velluto, difende bene e perfora dall’arco la retina avversaria con Carnazza e Fathallah per il +14 (46-60) alla mezzora.

Al ritorno in campo però, i paladini partono forte. Pavicevic e Zanatta, sono i protagonisti della rimonta orlandina. Messina non riesce più a trovare con continuità il canestro avversario e l’Agatirno si riporta sotto con Galipò (60-62). La squadra di Anselmo finalmente si scuote: Calderazzo, Fathallah dall’arco e Mazzù riportano a +7 (64-71) i peloritani che però non trovano la zampata giusta per chiudere il match, così è Galipò a guidare i suoi alla riscossa. Zanatta mette il canestro del 71 pari, poi l’1/2 di Galipò regala il vantaggio all’Agatirno, Mazzù non realizza in sottomano e nella ripartenza Zanatta mette il canestro del definitivo 74-71. Si torna in campo già mercoledì prossimo, alle ore 20:30, al PalaTracuzzi per gara-2 e il Gruppo Zenith Messina deve cercare a tutti i costi di vincere per allungare la serie.

Nuova Agatirno – Gruppo Zenith Messina 74-71

Parziali: 26-18; 11-19 (37-37); 9-23 (46-60); 28-11.

Nuova Agatirno: Zanatta 17, Hill 6, Galipò Giancarlo n.e., Egwoh n.e., Donda 9, Galipò Giorgio 17, Munafò n.e., Pavicevic 15, Carlo Stella 6, Giglia, Carianni n.e., Stolic 4. Allenatore: Jorge Silva Suarez.

Gruppo Zenith Messina: Merlino n.e., Di Dio n.e., Calarese, Fathallah 17, Muscolino n.e., Buono 11, Carnazza 19, Trimarchi, Speciale n.e., Mazzù 13, Corazzon 5, Calderazzo 6. Allenatore: Francesco Anselmo.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa BSM

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author