Nuovo record di giocatori non statunitensi

NUOVO RECORD CON 101 GIOCATORI NON STATUNITENSI PROVENIENTI DA 37 NAZIONI E TERRITORI

– Battuto il primato di 92 giocatori internazionali della scorsa stagione; per la prima volta nella storia la lega supera quota 100 –

 -Canada, Australia e Brasile aggiornano i loro record con rispettivamente 12, 8 e 7 giocatori; gli Spurs al comando di questa classifica per la terza stagione consecutiva con nove giocatori non statunitensi –

 

NEW YORK, NY, 28 ottobre 2014 – La National Basketball Association (NBA) ha annunciato oggi che una cifra record di 101 giocatori non statunitensi, provenienti da 37 nazioni e territori, faranno parte dei roster della opening night della stagione 2014-15, in crescita rispetto ai 92 della scorsa stagione. Per la prima volta, quindi, la NBA supera quota 100 giocatori internazionali.

I campioni NBA in carica dei San Antonio Spurs comandano questa classifica per la terza stagione consecutiva, con nove giocatori non statunitensi. I Minnesota Timberwolves e i Brooklyn Nets sono secondi con sei ciascuno; i Golden State Warriors ne hanno cinque; Atlanta Hawks, Cleveland Cavaliers, Houston Rockets, Milwaukee Bucks, New York Knicks, Phoenix Suns, Toronto Raptors e Utah Jazz ne totalizzano quattro.

Il Canada è la nazione più rappresentata con 12 giocatori, incluse le prime scelte degli ultimi due Draft NBA. La Francia segue a quota 10, mentre Australia e Brasile aggiornano i propri primati, con rispettivamente otto e sette giocatori. La Spagna chiude la top 5 con cinque atleti.

Il numero di giocatori internazionali nella lega è più che raddoppiato dal 2000-01 (quando erano 45), e quasi quintuplicato dalla stagione 1990-91, quando di atleti non statunitensi se ne contavano 21.

I match e i programmi della NBA in questa stagione sono disponibili in 251 nazioni e territori, in 47 lingue differenti.

Davide Janes

Commenta
(Visited 17 times, 1 visits today)

About The Author