Oasi di Kufra Fondi corsara a Maddaloni

Arriva la prima vittoria esterna stagionale per l’Oasi di Kufra Fondi che batte Maddaloni dopo una grande gara. Partita preparata in maniera impeccabile da parte di coach Massimo Macaro che recupera in extremis il play Myers ma deve ancora fare i conti con la pesante assenza del lungo Biordi. Il match parte con una buona intensità da ambo i lati nonostante i molti errori al tiro. A 3′ dalla fine i fondani accelerano, chiudendo sul +12 la prima frazione grazie alla tripla di Lilliu su assist di Cappiello. Nel secondo quarto i punti di Romano e la tripla di Di Manno oltre ad una coriacea difesa provano a scavare il solco (7-27). Maddaloni prova a rientrare con Caceres e la bomba di Marini che vale il -13, Fondi non cede, segna dai 6,75 prima con Cappiello e Romano e poi con Myers prima del canestro di Desiato che manda le squadre nello spogliatoio sul 27-40. La gara riparte con un Lilliu molto ispirato, suoi i primi 9 punti che tengono a debita distanza i padroni di casa. A siglare il massimo vantaggio (34-56) sono i canestri da 3 di Lilliu e Myers. I campani provano a ricucire grazie ai punti di Chiavazzo e al 30′ il tabellone recita 42-58. Nel finale Maddaloni tenta il tutto per tutto, Desiato prova a caricarsi la squadra sulle spalle e i padroni di casa arrivano sin al -8 (58-66), Fondi è brava a non cedere, anche grazie anche alla sapiente regia di Cappiello. I canestri di Romano e i liberi di Lilliu e Luzza chiudono definitivamente la partita. Una vittoria importante per i rossoblù che ora dovranno preparare al meglio la gara casalinga di sabato contro la Luiss Roma. Grande partita offensiva del duo Lilliu-Romano, 49 punti in due per i due esterni fondani. Ottima gara per Cappiello e Pietrosanto, il primo sempre al posto giusto al momento giusto e bravo nel gestire i tempi, il secondo a guidare una difesa che è sembrata a tratti insormontabile per la squadra di casa. Bene anche Luzza che ha messo sul parquet la solita energia e Myers tornato in campo dopo l’infortunio ala caviglia. Menzione anche per Di Marzo che ha arpionato 11 rimbalzi e lottato come un leone sotto le plance e Di Manno che ha reso la vita difficile a clienti del calibro di Caceres e Chiavazzo.

 

MEC SAN MADDALONI – C OASI DI KUFRA FONDI 68-83
MADDALONI: Ragnino, Mandato ne, Piscitelli 2, Caceres 13, Desiato 20, Marini 9, Garofalo 2, Rusciano 11, Chiavazzo 11, Florio ne. All. Monda.
FONDI: Pietrosanto 4, Romano 18, Cappiello 13, Testa ne, Myers 6, Lilliu 31, Biordi ne, Di Marzo 2, Di Manno 3, Luzza 6. All. Macaro M.
PARZIALI: 6-18 21-22 15-18 26-25

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author