OKC trainata da Durant e Westbrook passa a Detroit

I Thunder vincono, ma non pDurantasseggiano, a Detroit. Protagonisti della vittoria di Oklahoma sono, manco a dirlo, Kevin Durant e Russell Westbrook, il numero 35 ha chiuso con 28 pti (10/19 dal campo), il playmaker scuola UCLA è stato invece autore di una doppia-doppia, con 22 pti e 11 rimbalzi. I Pistons sono stati autori di una buona partita di squadra, portando in doppia cifra cinque giocatori.La partita è sempre stata molto aperta,ed il punteggio molto in bilico, non ci sono mai stati allunghi da parte di nessuna delle due squadre.La gara si è quindi decisa nei secondi finali, i Pistons erano infatti riusciti ad arrivare a -2 grazie ad una schiacciata di Andre Drummond a 30” dal termine dell’incontro, nell’azione seguente Wesbrook sbaglierà un jumper dalla media distanza e Brandon Jennings catturerà il rimbalzo difensivo per i Pistons a 9 secondi dalla fine, a questo punto Detroit avrà il tiro della vittoria fra le mani, per la precisione fra le mani di Josh Smith, che però sbaglierà il tiro dall’arco, nonostante fosse molto aperto. Il punteggio finale al ‘Palace of Auburn Hills’ di Detroit sarà quello di 94-96 in favore di OKC.

Intervistato ad i microfoni di Fox Sports Josh Smith ha poi affermato:” Ovviamente volevo andare per la vittoria, sennò non avrei tirato da 3 punti, era un buon tiro da prendere, però purtroppo non è entrato”Coach Van Gundy invece avrebbe preferito una scelta diversa, visto che nelle sue dichiarazioni nel post partita dirà queste parole in riferimento all’ultima azione della gara: “ Ci bastavano soltanto due punti per pareggiare e portare la partita al supplementare, in certe situazioni è meglio tirare dalle zone di campo in cui si ha una maggiore percentuale realizzativa”

Questa per Detroit è la dodicesima sconfitta di fila, l’ultima vittoria fu proprio contro i Thunder, fuori casa.

Commenta
(Visited 67 times, 1 visits today)

About The Author