Old Star Game, giovedì il ritorno dei Miti di Basket City

 

Ieri mattina, presso la Sala Savonuzzi a Palazzo d’Accursio a Bologna, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’Old Star Game, il Derby che sancirà il ritorno dei Miti di Basket City, evento ideato e organizzato dall’agenzia For You Events&Communication di Ale Nava con il patrocinio del Comune di Bologna e della FIP e grazie al sostegno dell’Aquila e delle Vu nere.

Un momento storico che sarà reso ancora più speciale dalla decisione di devolvere l’intero incasso della serata alla Fondazione Operation Smile Italia Onlus presieduta da Santo Versace ed impegnata nella cura di bambini affetti da labiopalatoschisi e da malformazioni del volto.

L’appuntamento, a cui essere assolutamente presenti, è per giovedì 6 aprile alle 20,30 al PalaDozza, lo storico tempio del basket bolognese dove si potranno rivivere le grandi sfide che, in passato, hanno acceso l’entusiasmo di Basket City.

La prevendita procede a gonfie vele – già 4000 i tagliandi staccatie continuerà da qui fino a giovedì sui circuiti di VivaTicket, al Fortitudo Point e al Virtus Point e, giovedì 6 aprile, dalle ore 18, alla biglietteria del PalaDozza.

Alla presentazione dell’evento, che si aprirà giovedì mattina alle 10 presso la palestra Porelli con il clinic di Tonino Zorzi sulla transizione e con quello di Max Antonelli sul “music basketball method” (entrambi rivolti ad aspiranti allenatori e ad istruttori di minibasket), sono intervenuti

l’Assessore allo Sport del Comune di Bologna, Matteo Lepore, il Presidente della Fondazione Operation Smile Italia Onlus, Santo Versace, il dottor Alberto Bianchi, chirurgo maxillofacciale del Policlinico Sant’Orsola e volontario della Fondazione, Ale Nava, ideatore e organizzatore dell’Old Star Game, Mauro Quaroni, Sales Manager di Spalding, sponsor tecnico dell’evento, e naturalmente due grandi campioni del passato: Gregor Fucka e Gus Binelli.

La conferenza si è aperta con un video che ha ripercorso i momenti più emozionanti delle due sponde di Basket City, facendo entrare i presenti nel clima di una sfida che sarà il vero e proprio antipasto del derby del 14 aprile tra Fortitudo Kontatto e Virtus Segafredo.

Poi spazio ai protagonisti che hanno sottolineato l’importanza di essere presenti all’evento.

Le dichiarazioni:

Matteo Lepore Assessore allo Sport del Comune di Bologna: “Bologna è da sempre ‘Basket City’ e la disponibilità di Virtus e Fortitudo nel sostenere questo evento ne sono la migliore testimonianza. Sono convinto che i bolognesi, e i tifosi del basket in generale, non faranno mancare la loro presenza ad un evento che avrà un alto contenuto spettacolare ed emotivo oltre ad una finalità benefica. Per questo il Comune di Bologna ringrazia gli organizzatori di questa iniziativa ed è lieto di sostenerla”.

Santo Versace, Presidente della Fondazione Operation Smile Italia Onlus: “Siamo felici che il progetto Old Star Game abbia quest’anno rinnovato il sostegno ad Operation Smile ed ancora più lieti che la città che ospiterà l’evento sia Bologna. L’obiettivo di questa manifestazione è sostenere la nostra attività attraverso la raccolta fondi che verrà fatta. Confidiamo nella grande generosità dei bolognesi. Nell’anno passato i nostri medici hanno operato 12.000 bambini affetti da una malformazione al volto, ma tanti sono ancora i piccoli che aspettano l’arrivo dei volontari di Operation Smile. Abbiamo tutti il dovere di fare qualcosa e di garantire un’assistenza sanitaria adeguata e tempestiva a tutti i bambini che nel mondo nascono malformati e non hanno accesso a cure chirurgiche sicure ed efficaci. Operation Smile si impegna per questo ormai da 35 anni in cui ha cambiato la vita ad oltre 240.000 persone”.

Ale Nava, ideatore e organizzatore dell’evento: “L’idea di scegliere Bologna come sede della seconda edizione dell’”Old Star Game” è nata la scorsa estate, con il ritorno del Derby di Basket City dopo otto anni. Credo che rivedere in campo tanti protagonisti che hanno scritto la storia di una partita che, da sempre, catalizza l’interesse di tutto il movimento cestistico sia il sogno di tutti i tifosi e appassionati. Abbiamo studiato un allestimento scenografico ad hoc e momenti di intrattenimento con cheerleaders, il team acrobatico Dunk Italy, il Museo Nazionale del Basket in Tour di Antonello Cobianchi più tante sorprese che sveleremo nelle prossime settimane, in attesa della partita che sarà un vero e proprio antipasto del derby di ritorno tra Fortitudo e Virtus. Un grazie a Spalding, sponsor tecnico dell’evento. Le divise celebrative delle due squadre e il pallone di gioco saranno messi all’asta alla fine della partita”.

Emozionanti i ricordi dei campioni bianconeri Renato Albonico e Loris Benelli, presenti in conferenza insieme allo speaker storico Gigi Terrieri, e i collegamenti in diretta con gli allenatori delle due squadre in campo giovedì: Charlie Recalcati, che conquistò il primo scudetto della storia biancoblù, per la Fortitudo Old Star, e Alberto Bucci, icona e presidente delle Vu nere, che, nonostante problemi di salute, sarà presente sulla panchina della Virtus Old Star. Mentre il presentatore d’eccezione della serata sarà Dan Peterson.

Il countdown per tornare ai fasti di Basket City è cominciato. I campioni biancoblù e bianconeri sono pronti. E in coro chiedono un PalaDozza pieno per rivivere quelle emozioni impresse a fuoco nella storia.

 

 

 

fonte: Ufficio Stampa “Old Star Game”

 

Commenta
(Visited 54 times, 1 visits today)

About The Author