Olimpia Legnaia-SIBE Prato 73-71 dts, ko all'overtime per i Dragons

I Dragons si consolano conservando la differenza canestri con i fiorentini

Lo stato di forma dell’Olimpia era certificato dalle 3 vittorie del girone di ritorno, quindi che per la SIBE la gara del Filarete fosse uno scoglio difficile da superare, era facilmente pronosticabile. Semmai ai Dragons brucia essere sconfitti al supplementare dopo essere arrivati con un margine di vantaggio, anche se risicato, sia all’ultimo minuto dei tempi regolamentari che a quello dell’overtime. L’inizio era stato di marca Olimpia con coach Pinelli che sul 14 a 6 era costretto a chiamare un repentino minuto di sospensione. I padroni di casa, raggiunto il massimo vantaggio (16 a 6) subivano la box&one dei pratesi che risalivano la china grazie a Camerini ed Evotti per chiudere sotto 4 al primo mini intervallo (22 a 18). Nel 2° quarto con le difese che dominano, si segna pochissimo; gli uopmini di coach Zanardo in pratica solo dalla lunetta e con le triple di Zani, Vienni e Malalan, mentre Prato si regge con 4 consecutivi di capitan Corsi, una tripla di Staino e sulle belle iniziative in penetrazione di Smecca. Sotto 5 a 2” dalla sirena di metà gara Meucci trova da metà campo la tripla che manda le squadre negli spogliatoi sul 34 a 32.

Ormai appare chiaro che il match si deciderà in volata ed a farla da padrona saranno ancora le difese. La SIBE tiene aperto il parziale fino al 34 a 40 grazie Camerini Smecca ed Evotti. I Gialloblu danno vita al contro parziale di 11 a 0 con i soliti Zani e Malalan; Staino dalla lunetta ferma l’emorragia per il 45 a 42 con il quale le squadre iniziano il 4° tempino. In avvio Smecca, poi Evotti e Corsi, che usciranno poi per falli, rimettono tutto in parità. A metà quarto con le triple di Meucci ed Evotti la SIBE sembra prendere le redini dell’incontro, ma 6 consecutivi di Temoka per il quale evidentemente la regola dei 3” non vale, rimettono tutto in bilico. Staino e Evotti danno ancora vantaggio agli ospiti. L’uno su due dalla linea della carità di un menomato Camerini permettono a Vienni di impattare sulla sirena (61 a 61).

Nell’overtime è Cambi a rispondere a Staino e Smecca. Poi una bella dose di sfortuna vede girare sul ferro ed uscire la conclusione del primo e Zani con 3 secondi sul cronometro azzecca il tiro della vittoria, con i Dragons che se non altro salvano la differenza canestri dopo il più 9 della gara dell’andata.

Amareggiato per la sconfitta, ma soddisfatto della prova dei suoi, coach Pinelli s’è detto fiducioso per il proseguo del torneo che vedrà la SIBE impegnata domenica prossima alle Toscanini contro Lucca, terza forza del campionato che all’andata prevalse per 91 a 84.

OLIMPIA LEGNAIA – SIBE PRATO 73 a 71 d.t.s. (22 – 18 / 34 – 32 / 45 – 42 / 61 – 61)

LEGNAIA: Zani 18, Temoka 10, Dozzani, Nardi 9, Malalan 17, Vienni 10, Ademollo, Cambi 7, Rosi, Tarchi M., Del Secco 2, Tarchi P. NE; allenatore: Zanardo

DRAGONS: Pinzani, Guarducci NE, Biscardi 1, Camerini 10, Staino 14, Corsi 10, Vannoni, Evotti 12, Mariotti, Smecca 16, Parenti NE, Meucci 8; allenatore: Pinelli, assistenti: Fusi e Parretti

Comunicato a cura di Urano Corsi

Commenta
(Visited 23 times, 1 visits today)

About The Author