Olimpia Matera-Valdiceppo Perugia 102-92, Panzieri non basta. Perugia sconfitta a Matera

Olimpia Bawer Matera – Sicoma Valdiceppo Perugia 102-92

PARZIALI: (23-26, 26-24, 31-16, 22-26)
SQUADRA A: Olimpia Bawer Matera: Stefano Laudoni 29 (6/9, 3/6), Gianni Cantagalli 23 (3/3, 4/9), Gionata Zampolli 22 (3/7, 3/6), Federico Lestini 18 (4/5, 2/9), Nicolò Ravazzani 6 (3/5, 0/0), Alessandro Grande 2 (1/4, 0/1), Stefano Crotta 1 (0/3, 0/0), Adama Ba 1 (0/0, 0/0), Mattia Stano 0 (0/0, 0/0), Giovanni Loperfido 0 (0/0, 0/0)
SQUADRA B: Sicoma Valdiceppo Perugia: Alessandro Panzieri 27 (3/7, 7/11), Federico Burini 17 (6/8, 1/3), Edoardo Casuscelli 14 (2/7, 3/5), Umberto Meschini 7 (0/3, 1/2), Filippo Meccoli 7 (1/2, 1/3), Alessio Giovagnoli 6 (3/6, 0/0), Jonas Bracci 6 (2/4, 0/0), Lorenzo Negrotti 5 (1/2, 1/1), Riccardo Burini 3 (0/0, 1/2), Filippo Speziali 0 (0/0, 0/0)

 

Già gravata di molte assenze la Valdiceppo perde dopo un quarto e mezzo anche Meschini e in pochi minuti si vede recuperare tutto il margine conquistato giocando davvero ad alto livello, con Casuscelli e Panzieri protagonisti. Da Perugia non erano partito Orlandi, le cui condizioni sono in corso di approfondimento dopo il serio infortunio al ginocchio rimediato nel turno scorso, e nemmeno Jacopo Anastasi, fermato invece da problemi familiari. Eppure come dicevamo l’avvio era stato tutto di marca ponteggiana, con grande energia e precisione al tiro da parte degli uomini di Pierotti. Il clima che si respira a Matera non è dei migliori, il roster è importante ma i risultati non sono in linea con le aspettative, coach Miriello è in tribuna a scontare un turno di squalifica: la tensione si respira nell’area, tanto più che alla Sicoma entra davvero tutto dalla distanza.
L’episodio chiave quando Casuscelli subisce uno sfondamento da Grande: gli animi si accendono, qualche intemperanza di troppo e a farne le spese sono lo stesso Grande e Adama Ba da una parte, e Meschini dall’altra, spediti prematuramente sotto la doccia dalla coppia arbitrale. L’inerzia si sposta nelle mani dei padroni di casa trascinati da Laudoni, e già prima del’intervallo la Bawer avrebbe confezionato il sorpasso, se non fosse per la tripla del Burini più giovane, chiamato in campo insieme a Filippo Speziali a dar man forte, considerando che anche Negrotti è gravato già di tre falli.
Progressivamente dopo l’intervallo Matera riprende però in mano il bandolo della matassa e soprattutto ritrova Cantagalli e Zampolli che piazzano il break decisivo. La Valdiceppo non molla, stringe le maglie difensive e riesce a riportarsi nel finale ad un solo possesso, ma le conclusioni prima di Panzieri e poi di Meccolini non vogliono saperne di entrare. Al termine di una gara coraggiosa, la Valdiceppo deve dunque arrendersi sul punteggio di 102-92.

Tiri liberi: 11 / 11 – Rimbalzi: 19 3 + 16 (Alessandro Panzieri, Filip Matejka meccoli, Alessio Giovagnoli 5) – Assist: 22 (Federico Burini 9)
Una VALDICEPPO con assenze importanti come quelle di Orlandi e Anastasi si presenta al Palasassi ad affrontare Matera che attraversa un momento molto delicato dopo la netta sconfitta a Campli. Parte forte Matera ma Valdiceppo regge l’impatto e risponde da oltre l’arco senza timori e non solo rimane in partita ma si porta avanti di ben 12 punti nel secondo tempo, quando Grande reagisce ad un contatto provocando i giocatori umbri visto che in campo non riusciva ad avere un impatto determinante. Dal parapiglia che ne viene fuori viene espulso Grande e Adama Ba per Matera ed espulso Meschini per la Valdiceppo. La situazione falli è grave Negrotti ha tre falli e Burini anche, coach Pierotti continua ad attingere dalla panchina mettendo in campo prima Speziali e poi Burini che trova anche un canestro da tre punti. Matera nel frattempo riduce il gap e si porta avanti prima di qualche punto e poi di dieci, ma quando la partita sembra finita e con Negrotti fuori per falli la Valdiceppo trova ancora energie per reagire e mantenendo il 50% da tre punti rientra e arriva a giocarsela negli ultimi due minuti finali. La bomba prima di Panzieri e poi di Meccoli non entrano e sfilano i titoli di coda. Super prova della Valdiceppo che trova in chiunque scende in campo determinazione e voglia di fare.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Valdiceppo Basket

Commenta
(Visited 47 times, 1 visits today)

About The Author