Olimpia Matera, vittoria a Catanzaro e primato nel girone di Supercoppa

Terza vittoria consecutiva in Supercoppa per l’Olimpia Basket Matera, che ha espugnano anche il parquet di Catanzaro per 74-81 ed ha chiuso il girone O al comando al punteggio pieno. Un successo autoritario e di forza per i ragazzi di coach Agostino Origlio, capaci di contenere l’aggressività dei padroni di casa nei primi due tempi e prendere il largo nel secondo segmento di gara.

“Al di là della posta in palio, era nostra intenzione giocare una partita che ci permettesse di continuare a valutare il nostro stato di forma fisico, tecnico e mentale – commenta coach Origlio -. Oltre ai chilometri che ci siamo sobbarcati, era nostro intento capire le capacità della squadra ad affrontare ancora una volta in questa Supercoppa  un avversario fuori casa, che oltre tutto arrivava da una netta sconfitta casalinga nel turno precedente contro Taranto. E Catanzaro ha sfoderato una prestazione di energia e riscatto, e noi abbiamo saputo contenere queste loro intenzioni.

Anche dopo questa gara, come per le altre, vogliamo prenderci oltre alla vittoria le valutazioni che ci permetteranno in futuro di essere più performanti possibile”.

L’avversaria di Pasquale Battaglia e compagni al secondo turno, in programma in gara secca domenica prossima, si conoscerà giovedì 29 ottobre al termine della sfida tra Agrigento e Palermo, che si giocheranno il primo posto del girone P.

Intanto, la società del presidente Rocco Sassone ha tesserato Mario Mancini, ala piccola di Ancona, classe 1999 per 2 metri di altezza, che vestirà la casacca biancazzurra per la terza stagione consecutiva. Mancini che si appresta a vivere l’ultima stagione da under, si aggregherà ai compagni già dalla ripresa della preparazione in programma domani.

Commenta
(Visited 48 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.