Olimpia Milano, Pianigiani: "Il Real è una squadra fortissima. Il pubblico ci spingerà a dare il meglio"

Reduci dal successo in campionato sul parquet della Virtus Bologna, ed ancor prima dal 71-82 in casa del Buducnost Podgorica, nell’esordio stagionale in EuroLeague, l’Olimpia Milano è pronta a debuttare al Forum. E che debutto, visto che la squadra di coach Pianigiani si troverà di fronte nientemeno che il Real Madrid, imbattuto in stagione e detentore del trofeo.

E’ troppo semplice parlare del Real Madrid, dato che ci riferiamo alla squadra campione d’Europa, già pronta ad esprimersi ad un livello altissimo, potendo contare su un nucleo di giocatori che stanno insieme da anni, per di più con lo stesso allenatore” – sottolinea Pianigiani – “Siamo solo ad inizio stagione, ma loro non hanno bisogno di trovare equilibri, avendoli consolidati già da tempo e, quando la partita si decide, loro già sanno cosa fare“.

In questo momento giocano un basket scintillante, come si capisce anche dai risultati. Hanno vinto la Supercoppa, battendo in una finale bellissima il Vitoria; sono imbattuti in campionato e hanno vinto al debutto in EuroLeague. E’ una partita che presenta una difficoltà massima per noi“, aggiunge il coach dell’Olimpia.

Pianigiani continua nell’analisi degli avversari: “Vero, non c’è più Doncic, ma lo scorso anno ritrovarono Llull solo alla fine, nei Playoff, mentre quest’anno è a disposizione da subito. Hanno un roster completo in ogni reparto, con centri di taglia ed ali forti di ogni tipo, come Randolph, che in questo momento fanno la differenza. Gli esterni, poi, ti attaccano sin dai primi secondi di possesso e, dalla panchina, entrano giocatori micidiali con compiti specifici, tipo Carroll e Prepelic“.

L’allenatore senese, però, è fiducioso: “Arriviamo a questa partita, nella quale affronteremo un avversario al livello più alto, con un ottimo morale, visto che finora abbiamo fatto molto bene. A dir la verità, c’è ancora qualche equilibrio da trovare. Abbiamo tanti giocatori confermati, ma la trazione posteriore è stata ricostruita. Dobbiamo affrontare questa partita sereni, con la gioia di vivere serate come questa, e il nostro pubblico ci darà la spinta extra per stare attaccati alla partita il più a lungo possibile, giocandoci al meglio le nostre carte“.

Questo match, comunque vada, ci darà gli spunti necessari per crescere ancora. Anzi, questo desiderio di miglioramento dev’essere esaltato dalle difficoltà” – conclude Pianigiani – “Finora abbiamo fatto tutto quello che dovevamo, per cui non avrebbe potuto esserci una partita migliore per ricevere un ulteriore impulso nel nostro entusiasmo e nella nostra autostima“.

Foto da: YouTube.

Commenta
(Visited 33 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.