Olimpia Milano - Unics Kazan 68-91: Crollo Milano, Kazan passa al Forum

OLIMPIA MILANO – UNICS KAZAN 68-91

In un Mediolanum Forum semideserto l’Olimpia saluta l’Eurolega nel peggior modo possibile con una pesante sconfitta sotto gli occhi di Gentile che ritorna al forum dopo il grande addio. Il finale è 68-91.

IL PRIMO TEMPO – La gara si apre con il canestro del grande ex Langford per lo 0-2. Milano però risponde con un 5-0 firmato Cinciarini- Macvan che vale il primo vantaggio della serata. Nessuna delle due squadre vuole uscire sconfitta da questa gara, ed è l’equilibrio a farla da padrone. Al 5’di gioco è 11-11 dopo la bella penetrazione di Simon al suo rientro dopo il lungo infortunio. L’Olimpia riesce a punire in campo aperto la difesa di Kazan con Pascolo e Cinciarini ,allungando sul 15-11, a cui risponde Clarke con la tripla del meno uno. L’Ea7 ritorna sul + 5 con Sanders, ma l’Unics risponde presente realizzando due triple, prima con Antipov e poi ancora con Clarke concludendo la prima frazione in vantaggio sul 21-22. In avvio di secondo quarto arriva la sfuriata di Sanders che firma il nuovo vantaggio milanese con un bel canestro e una tripla dall’angolo. I milanesi giocano meglio e provano a scappare nuovamente sul 34-28 con Pascolo, ma i russi tornano sotto di due lunghezze. I padroni di casa riescono a tenere alta la concentrazione e a chiudere avanti sul 39-36.

IL SECONDO TEMPO – Gli ospiti escono molto bene dagli spogliatoi con 0-9 di parziale costringendo Repesa a fermare la corazzata russa con un timeout, ma Kazan non sbaglia un colpo e punisce la difesa meghina. E’ Sanders a scuotere il momento non brillante dei suoi con una bomba che vale il 44-50. Gli uomini di Pashutin però non si scompongono e tornano sulla doppia cifra di vantaggio con i liberi di Langford. L’Olimpia fatica in attacco e subisce in difesa sprofondando sotto di 16 lunghezze dopo il tiro da tre con Antipov. Al 30’è avanti Kazan 49-65 con un bellissimo terzo periodo con un parziale di 10-29. Nell’ ultimo quarto la squadra moscovita gestisce il vantaggio accumulato senza grossi problemi, arrivando sul 53-71 con un ispirato Williams che fa ciò che vuole sotto canestro. L’Olimpia precipita sotto di 25 e ed esce tra i fischi del pubblico. Il finale è 68-91 per l’Unics. Non poteva finire peggio per Milano che subisce la sconfitta più pesante a livello morale, che chiude quest’Eurolega all’ultimo posto.

Parziali ( 21-22,39-36,49-65)

Tabellino: Olimpia Milano: Pascolo 18, Sanders 14, McLean 8, Cinciarini 8, Hickman 8, Simon 8, Macvan 2, Raduljica 2, Abass 0, Fontecchio ne

Unics Kazan: Antipov 8, Clarke 11, Langford 13, Ponkrashov 3, Parakhouski 6, Colom 12, Banic 8, Panin 8, Williams 20, Andusic 2

Commenta
(Visited 49 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.