Olimpia On The Road: Roma

da sito ufficiale Olimpia Milano:

Olimpia On The Road: Roma

La corta notte di Lubino si è chiusa con la torta di compleanno offerta a Daniel Hackett pochi minuti prima della mezzanotte del 27 dicembre. Hackett era sceso in campo tutt’altro che al top a causa di un disturbo di stomaco quindi anche la torta non l’ha trovato in grande forma. In compenso lo erano le ugole del gruppo esibitosi in una commovente interpretazione di Happy Birthday To You. La serata si è conclusa con una partita al bowling dell’hotel dominata da David Moss da una parte e strappata da Pippo Leoni sulla seconda pista. Poi alle 7 è suonata la sveglia per il lungo viaggio di rientro in Italia sempre via Berlino.
A Roma si atterra intorno alle 16 in buon ritardo. Daniel Hackett saluta il grup rientra a Milano con Luca Agnello, il preparatore atletico rilevato da Giustino Danesi, scortato come previsto da Samardo Samuels. Il traffico prenatalizio che congestiona il le strade rallenta in modo drammatico il trasferimento da Fiumicino all’Acqua Acetosa dove l’allenamento comincia alle 18.45 quando avrebbe dovuto finire. Così c’è pochissimo tempo per riattivare i muscoli, scaricare la fatica e lasciare l’impianto al suo uso abituale. Si finisce così con una seduta video in un’aula dell’Acqua Acetosa. In attesa che la preparazione della gara con Roma entri nel vivo. 
Sul pullamn che si dirige verso l’hotel l’attenzione è polarizzata da quanto sta accadendo a Kaunas tra Zalgiris e Sassari perché l’esito della partita indirizzerebbe verso Novgorod o Kazan nel girone delle Top 16. Si segue sui telefonini con trepidazione quanto accade. James Anderson con il 2+1 elimina la paura e lo Zalgiris entra da terzo spingendo il Nizhny Novogorod nel girone dell’Olimpia aniché l’Unics Kazan di Curtis Jerrells e Keith Langford, condannato a giocare l’Eurocup.

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author