Omegna perde il derby contro Casale

Sconfitta per la Paffoni Fulgor Omegna, che viene superata dalla Novipiù Casale Monferrato 69-51. Dopo cinque minuti di gioco i padroni di casa sono avanti 8-3, con Martinoni a dire la sua sotto le plance, mentre il primo quarto si chiude 10-9, con la Paffoni che torna a contatto grazie alla difesa. Con un parziale di 12-3 la Junior prova a volare e a firmare il primo break importante della gara, ma la Fulgor risponde con un controparziale di 6-0, con il quale torna in partita. Tuttavia Blizzard tiene avanti i suoi con il tiro da tre punti e Casale va alla pausa lunga avanti 34-27. La ripresa dei giochi è di marca Casale, con Fall a stoppare e a dare il suo contributo sotto canestro. Il tutto si concretizza con il parziale di 10-1 con il quale la Novipiù allunga le distanze. Inoltre c’è ancora Blizzard ad incendiare il PalaFerraris e con la sua mano infuocata dall’arco del tiro pesante la Junior chiude il terzo periodo avanti 53-42. La salita si fa impervia per la Paffoni, che a cinque minuti dalla fine insegue sul 63-47 e se la deve vedere con un Tomassini ispirato nel quarto quarto. Nonostante i ripetuti tentativi di rimonta la Paffoni non riesce a colmare il gap e Casale vince 69-51. Questo il commento di coach Alessandro Magro al termine del match:

“Siamo in un momento oggettivamente difficile. In settimana abbiamo lavorato per avere un gioco più corale e per essere offensivamente pronti contro una squadra che sulla capacità di passarsi la palla è una delle migliori di questo campionato. Avevamo scelto di abbassare un po’ i ritmi, per cercare di giocarcela con loro che sono molto bravi a giocare al ventiquattresimo secondo. Credo che la cosa che è andata peggio nel primo tempo è stata andare sotto a rimbalzo e non casualmente abbiamo chiuso a meno sette, con Casale che aveva tirato dieci volte più di noi grazie ai rimbalzi d’attacco. Come Reati settimana scorsa, stasera a sbloccarsi è stato Blizzard, che in certi momenti della partita ha messo dei canestri “da Blizzard”. Sulla nostra difesa non posso dire niente, abbiamo lavorato bene dopo gli 88 punti subiti a Tortona. Credo che questa gara sia stata alla nostra portata da un punto di vista tecnico, salvo che la lucidità di eseguire in attacco dopo dei break importanti non c’è sempre. La prossima non sarà una settimana facile, perchè abbiamo Scafati in casa e sulle spalle abbiamo il fardello di quattro sconfitte. Dobbiamo assolutamente trovare i due punti per dare fiducia e credere nel lavoro che stiamo facendo.”

Novipiù Casale – Paffoni Omegna: 69-51 (10-9, 24-18, 19-15, 16-9)

Cas: Saunders 6, De Nicolao, Bray 9, Tomassini 6, Natali 6, Blizzard 21, Denegri, Martinoni 8, Vangelov 4, Ruiu, Fall 9, Valentini. Coach: Ramondino.

Om: Moore 8, Zanelli 3, Iannuzzi 4, Vildera 2, Cappelletti 9, Terenzi, Galmarini, Banach, Casella 3, Gurini 10, Smith 12. Coach: Magro.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author