Omnia Basket Pavia, il comunicato sull'inibizione a Fabio Di Bella

La Omnia Basket Pavia ha preso fermamente le parti del proprio giocatore Fabio Di Bella, inibito dalla giustizia sportiva per due settimane. Nonostante dopo le memorie difensive, siano stati detratti 3 giorni alla squalifica precedentemente comminata, la società si è sentita in dovere di difendere il proprio giocatore. Gli arbitri che hanno deciso per questa sanzione durante la partita di serie D della Here You Can, squadra fondata dall’ex giocatore della nazionale, hanno confermato quanto scritto nel referto subito dopo il match. Di Bella con i 3 giorni di squalifica detratti, potrà giocare l’ultima partita della stagione contro Montecatini

“Omnia Basket Pavia intende manifestare la propria amarezza dopo aver appreso le modalità con cui il Collegio Giudicante della Fip Lombardia si è espresso a proposito del ricorso presentato dal nostro capitano Fabio Di Bella. Il giocatore, in occasione dell’incontro di venerdi 29 marzo tra Sanmaurense e Here You Can valevole per il campionato di serie D regionale, al quale il nostro capitano ha assistito da bordo campo, è stato sanzionato con un provvedimento di inibizione dal 01/04/2019 al 16/04/2019 con l’accusa di avere tenuto un comportamento offensivo nei confronti degli arbitri. Di Bella, nella giornata di ieri, ha discusso la propria memoria difensiva, negando di aver mai pronunciato frasi offensive o di scherno nei confronti dei direttori di gara ed evidenziando di essere stato oggetto del classico caso di scambio di persona. Per allontanare da lui ogni sospetto, dovrebbe bastare lasciar spazio ad una carriera che parla senza possibilità alcuna di smentita. Oltre dieci anni in serie A, un mondiale e un campionato europeo disputati con la maglia della Nazionale, incassando non più di tre, quattro falli tecnici in tutto. Ad ogni latitudine, Fabio si è distinto, oltre che per le qualità sul parquet, sicuramente per dedizione, serietà e massimo rispetto per avversari ed arbitri. Quel rispetto che è valore fondante della sua Here You Can Di Bella Basket School, dei suoi oltre millecento ragazzi tesserati e avviati alla pallacanestro, cresciuti nel costante esempio di un ragazzo partito dalla serie D e arrivato fino alla Nazionale. E che ora vorrebbe chiudere una carriera meravigliosa, disputando in maglia Winterass le due ultime partite davanti al pubblico della sua città. A frustrare questa legittima aspirazione è arrivata una sanzione oltremodo penalizzante e umiliante per un atleta di così alto profilo. In assenza di filmati o foto che potessero dimostrare l’assoluta estraneità di Di Bella rispetto ai comportamenti contestatigli e, pur potendo contare anche sulla testimonianza di Flavio Suardi, Direttore Tecnico della squadra avversaria in quella partita, il provvedimento di inibizione è stato rivisto solo parzialmente. Gli arbitri hanno confermato quanto scritto nel referto e, partendo da questo presupposto, il Collegio Giudicante ha deciso di ridurre di soli tre giorni l’inibizione per Di Bella, che dovrà così saltare la partita di domani con Firenze ma sarà disponibile per quella con Montecatini. Omnia Basket prende atto di questa sentenza e intende esprimere profonda e totale solidarietà al suo capitano. Uomo e giocatore senza macchia.”

Fonte: Ufficio stampa Omnia Basket Biella

Commenta
(Visited 267 times, 1 visits today)

About The Author

Matteo Del Basso Matteo Del Basso, Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Salerno ed iscritto alla magistrale in Corporate and Communication dello stesso Ateneo, appassionato di sport ma soprattutto di pallacanestro. Collaboratore negli scorsi anni per NBA24 e attualmente per SalernoGranata.it.