OraSì Ravenna, Chieti cede nel finale

OraSì Ravenna – Proger Chieti 79-74 (21-18, 37-30, 57-53)

Ravenna: Smith 10, Sgorbati, Chiumenti 8, Marks 27, Raschi 15, Masciadri 2, Tambone 11, Crusca, Seck ne, Sabatini 6. All. Martino.

Chieti: Golden 19, Mortellaro 16, Piazza 3, Allegretti 4, Fallucca, Venucci, Ippolito ne, Zucca, Sergio 15, Davis 17. All. Galli.

Una prestazione di grinta e sostanza permette all’OraSì di portare a casa una difficile partita contro una Proger Chieti ben preparata alla partita da Coach Galli. Davanti a un folto pubblico con molti bambini presenti, grazie all’iniziativa promossa da CON.ECO che prevedeva l’ingresso gratuito, i ragazzi di Coach Antimo Martino soffrono la fisicità a la forza a rimbalzo d’attacco degli avversari, ma grazie a un grande secondo tempo di Derrick Marks (27 punti di cui 20 nella ripresa) respingono la rimonta abruzzese. Taylor Smith sfiora l’ennesima doppia doppia con 10 punti e 9 rimbalzi, nonostante si trovi di fronte un giocatore difficile come Mortellaro (16+10), mentre anche Tambone (11) e Raschi (15 con tanti canestri in momenti importanti) raggiungono la doppia cifra. Tra gli ospiti ottime prove per Golden (19 punti, 12 nel primo quarto), Sergio (15) e Davis (17 con 5 assist), ma nel finale la prontezza ravennate nei possessi finali fa la differenza.

LA PARTITA

Il match parte all’insegna dell’equilibrio, con gli ospiti sempre leggermente avanti. La tripla di Tambone vale il primo vantaggio giallorosso sull’11-10, poi l’apporto di Chiumenti dalla panchina contrasta al meglio il gran primo quarto di Golden (12 punti), permettendo a Ravenna di chiudere il quarto avanti 21-18. In apertura di secondo periodo i padroni di casa trovano il +6 grazie alla bomba dell’ex Raschi (26-20 dopo 4’), poi dopo la metà del quarto piazzano il primo allungo, grazie ad altre due triple firmate Sabatini e Marks che a 2’ dall’intervallo lungo valgono il +11 sul 35-24. La Proger non demorde e grazie a Mortellaro e al canestro allo scadere ancora di Golden torna negli spogliatoi pienamente in partita sul -7 (37-30).

A inizio terzo quarto si accende Derrick Marks e Ravenna, grazie a 8 punti consecutivi del suo americano, vola al massimo vantaggio di +13 (47-34). I padroni di casa si inceppano però in attacco, così Chieti può piazzare il parziale e ricucire fino al 54-51, guidata dall’esperienza di Sergio e dal solito Golden. Il terzo periodo si chiude sul 57-53 e l’OraSì non riesce più a trovare l’energia giusta per la fuga. 4 punti di Marks e la tripla di Raschi firmano il nuovo +7 sul 68-61, ma la partita resta punto a punto grazie a Davis che con 5 punti consecutivi riporta i suoi a -2 (68-66). È ancora Marks però a togliere le castagne dal fuoco ai giallorossi, prima con il canestro e fallo del 73-68 a 2’, poi con i due difficili layup contestati. Ravenna così respinge il tentativo di rimonta ospite e, nonostante la tripla di Sergio a 20’’ dalla fine, i liberi di Tambone e ancora di Marks chiudono l’incontro sul 79-74.

Commenta
(Visited 29 times, 1 visits today)

About The Author